Per Smalling un risentimento all'adduttore (Ansa)
Per Smalling un risentimento all'adduttore (Ansa)

Roma, 6 luglio 2020 - Chris Smalling ancora al centro delle vicende di casa Roma, ma questa volta non per ragioni di mercato. Il centrale inglese è uscito nel corso della partita contro il Napoli per un fastidio muscolare, che potrebbe essere un grande ostacolo per la sua presenza nelle prossime gare. Un risentimento all'adduttore lo ha messo fuori gioco e adesso si teme anche uno stop di qualche giornata.

Rimane a rischio la sfida contro il Parma e si aspettano gli esami strumentali per capire quando il centrale inglese potrà tornare al centro della difesa giallorossa. Per Fonseca un duro colpo, visto che stava puntando molto sulla grande crescita di Smalling per collaudare una difesa che aveva vissuto giornate di sbando. Al suo posto è entrato Fazio che sarà con ogni probabilità il suo sostituto anche nel prossimo incontro, soprattutto se dovesse essere riproposta la difesa a tre centrali, che forzerebbe il subentro dell'argentino al fianco del connazionale Ibanez e Mancini.

Per Smalling, uno dei giocatori più importanti dell'intera stagione della Roma, come detto si è parlato anche in ottica mercato perché la sua avventura giallorossa potrebbe concludersi con il terminare del campionato. Infatti il Manchester United non ha lasciato nel suo accordo ancora alcun margine per farlo giocare in Europa League nel prossimo mese di agosto, né ha aperto a una possibile cessione alla Roma nella prima sessione di mercato disponibile.

Il guaio per sua fortuna non sembra serissimo e potrebbero essere circa due le partite di stop. Ma in ogni caso il rischio forte è che quelle del rientro saranno le ultimissime presenze con la maglia giallorossa.