Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 giu 2022

Roma, Mourinho non boccia Shomurodov: confermato anche per la prossima stagione

L'uzbeko resterà ancora in giallorosso nonostante il rendimento non soddisfacente

2 giu 2022
ada cotugno
Sport
Mourinho ha confermato Shomurodov
Mourinho ha confermato Shomurodov
Mourinho ha confermato Shomurodov
Mourinho ha confermato Shomurodov

Roma, 2 giugno 2022- La stagione non è andata come tutti si aspettavano, ma José Mourinho ha deciso di concedere un'altra possibilità a Eldor Shomurodov. L'uzbeko non è mai stato fra i grandi protagonisti della Roma e anche il suo apporto dalla panchina non è stato completamente soddisfacente e nonostante i tanti alti e bassi sarà ancora lui il giocatore designato a ricoprire il ruolo di vice-Abraham, un compito importante che non potrà fallire una seconda volta.

Roma, idea dell'ex Paredes per il centrocampo

Rendimento altalenante

L'inizio della stagione sembrava promettere bene, ma alla fine Shomurodov ha lasciato il posto ad Abraham e non è riuscito a incidere come riserva. Nei nove mesi trascorsi alla Roma ha segnato appena 5 gol, 3 in campionato, una in Conference League e una in Coppa Italia, troppo poche per essere preso in seria considerazione da Mourinho che intanto si stava godendo la grande esplosione del centravanti inglese. Ci si aspettava molto di più dell'uzbeko che si è fatto trascinare dalla situazione senza mai reagire, mostrando segni di sofferenza e grandi ripensamenti sul suo futuro. Tante lamentele da parte di Shomurodov erano arrivate anche dal ritiro della nazionale, forse il vero punto di svolta nella sua avventura giallorossa.

La seconda chance

L'attaccante aveva manifestato tutta la sua insoddisfazione in un'intervista rilasciata quando era in ritiro con la sua nazionale. Da quel momento non sono cambiate le cose in capo, ma a Trigoria qualcosa si è mosso: Mourinho ha notato in Shomurodov grandi segni di miglioramento, di maturità e voglia di giocarsi tutte le sue carte dando il meglio in allenamento. A convincere l'allenatore è stato proprio questo atteggiamento che lo ha portato a conquistare l'inaspettata conferma. L'uzbeko sarà ancora alla Roma il prossimo anno come vice-Abraham, ma questa volta lo Special One si aspetta molto da lui in termini di rendimento e costanza.

Leggi anche - Napoli, Gaetano e Zerbin vicini alla conferma

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?