Fonseca ritrova il suo Shakthar
Fonseca ritrova il suo Shakthar

Roma, 26 febbraio 2021- Il cammino della Roma in Europa League passa per la doppia sfida contro lo Shakthar Donetsk, la squadra plasmata da Paulo Fonseca che negli anni scorsi è diventata una delle sorprese più belle del panorama europeo. I precedenti non sorridono ai giallorossi, ma questa competizione potrebbe cambiare le sorti della stagione.

Fonseca incontra il suo passato 

Dal 2016 al 2019 l'allenatore portoghese è stato alla guida della squadra ucraina, regalandogli tre campionati, tre coppe nazionali e una Supercoppa d'Ucraina, ma fermandosi sempre sul più bello nelle competizioni europee. Fonseca ha lasciato un segno molto profondo nel cuore dei tifosi dello Shakthar che adesso lo troveranno per la prima volta come avversario: il suo lavoro in Ucraina ha attirato le attenzioni di tanti club compresa la Roma che in lui ha trovato l'uomo giusto per far crescere una rosa piena di giovani promettenti. E adesso i giallorossi si aspettano un'altra grande impresa agli ottavi di finale dall'uomo che più di chiunque altro conosce i segreti di un avversario davvero ostico da superare.

I precedenti

Il passato non sorride alla Roma per quanto riguarda i risultati. I giallorossi hanno incontrato lo Shakthar in Europa per sei volte nelle sfide di andata e ritorno, con il bilancio di 2 vittorie contro le 4 degli ucraini. L'ultima volta, nella stagione 2017/18 c'era proprio Fonseca sulla panchina degli avversari in Champions League: l'andata terminò 2-1 per lo Shakthar, ma nella sfida di ritorno la Roma ribaltò il risultato con un 1-0 che gli valse il passaggio ai quarti di finale dove incontrò e superò il Barcellona con il grandissimo 3-0 maturato all'Olimpico.

Leggi anche - La Roma batte il Braga e accede agli ottavi di Europa League