Rudiger l'alternativa a Smalling
Rudiger l'alternativa a Smalling

Roma, 24 settembre 2020 - La Roma a caccia di un difensore, nonostante l'arrivo di Kumbulla. Con il passaggio al sistema a tre Fonseca ha bisogno ancora di rinforzi per i pacchetto arretrato, soprattutto nel caso in cui uno tra Fazio e Juan Jesus dovesse andare via. Chiaramente l'idea è quella di recuperare Smalling e in tal senso le parole recenti dell'allenatore portoghese fanno ben sperare, ma i tempi cominciano a essere stretti a di accordi col Manchester United non vi è traccia. D'altronde il club inglese chiede circa 20 milioni mentre la Roma a oggi è ferma su una richiesta poco più alta di 11.

Una distanza importante quindi, che a due settimane dal termine della sessione deve essere colmata in qualche maniera. Troppo rischioso portarsi troppo a ridosso della dead-line, molto più saggio valutare in ogni caso delle alternative. E una di queste potrebbe essere Antonio Rudiger, già giocatore della Roma tra il 2015 e il 2017.

Per il centrale tedesco del Chelsea le opportunità sono sicuramente maggiori rispetto a un accordo col Manchester United che è stato complicato (e alla fine fallimentare) anche per il prolungamento del contratto in vista della partecipazione in Europa League della scorsa edizione. Rudiger invece è un profilo più acquistabile, anche per il fatto che l'arrivo di Thiago Silva potrebbe avergli sbarrato le porte della prima squadra a Londra. 

Però non c'è solo la Roma su di lui, ma anche una forte concorrenza italiana: sia Milan che Inter sono alla ricerca di un difensore e potrebbero sondare questa soluzione d'esperienza per completare il reparto. Fonseca intanto aspetta, non soddisfatto fin qui dell'unico arrivo di Kumbulla, che da solo non può risolvere tutti i problemi di un pacchetto difensivo ancora incompleto.