Pau Lopez, portiere della Roma (Ansa)
Pau Lopez, portiere della Roma (Ansa)

Roma, 17 luglio 2020 - La Roma verso la partita contro l'Inter, sfida fondamentale per provare a ottenere il quinto posto in classifica che evita in qualsiasi caso il passaggio dai lunghi preliminari di Europa League. Il portiere Pau Lopez ha parlato della sfida con i nerazzurri, riprendendo anche i temi dell'andata con la speranza di replicare quell'ottima prestazione.

“Sarà una partita difficilissima. È una squadra impegnativa da affrontare ed è molto forte a livello offensivo: servirà massima concentrazione dietro. Non sarà facile vincerla, ma noi faremo di tutto per riuscirci. Ricordo la partita dell’andata, dove giocammo molto bene, quando molti ci davano già per sconfitti. Domenica servirà lo stesso atteggiamento, creando qualche occasione da gol in più da poter concretizzare” ha detto il portiere spagnolo ex Betis.

In queste settimane si è rivisto in campo anche Mirante, soprattutto quando Pau Lopez ha avuto problemi al dito nelle primissime giornate post-sosta. Per questo ha commentato il suo rapporto con l'ex portiere del Bologna, che nella scorsa stagione chiuse il campionato dal titolare scavalcando Olsen nelle gerarchie. “Antonio mi è sempre stato vicino dall’inizio, mi ha aiutato molto dal mio arrivo. È una persona incredibile, anche per lo spogliatoio, è importante per tutti noi, per la sua esperienza e per le prestazioni quando gioca”. 

Infine la sua opinione sull'ultima sfida, quella vinta con il Verona, una delle sorprese di questa stagione di Serie A. “Affrontare il Verona era difficile, è come l’Atalanta, ma ci siamo comportati bene, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo lottato fino alla fine, giocando una partita molto seria. E abbiamo vinto, cosa più importante” ha concluso Pau Lopez.