Fonseca studia le alternative per l'emergenza in difesa
Fonseca studia le alternative per l'emergenza in difesa

Roma, 20 novembre 2020- Le buone notizie che sono arrivati negli ultimi giorni dall'infermeria non rassicurano del tutto la Roma. I giallorossi torneranno in campo domenica all'Olimpico contro il Parma per la prima partita di campionato dopo la sosta, ma la difesa è in piena emergenza. A complicare la situazione c'è anche un calendario fitto e con due sfide complicate contro Sassuolo e Napoli.

Forfait per Smalling

Il suo doveva essere un breve stop, ma a quanto pare il difensore inglese sarà indisponibile per la prossima partita. Qualche giorno fa Smalling aveva accusato alcuni sintomi in seguito a un'intossicazione alimentare che lo aveva costretto a svolgere del lavoro individuale a Trigoria. Purtroppo il giocatore non si è ancora ripreso del tutto e non si è aggregato al gruppo neanche oggi. Per questo motivo la sua presenza contro il Parma è in forte dubbio.

Le alternative in difesa

L'inglese però non sarà l'unico assente: contro il Parma i giallorossi dovranno fare a meno anche di Kumbulla e Fazio, ancora positivi al Covid così come Dzeko. Paulo Fonseca ha quindi pochissime alternative per la sua difesa. Per continuare a giocare a 3 potrebbe pensare di arretrare Cristante sulla linea dei difensori, chiedendogli di sacrificarsi almeno per qualche partita così da coprire le varie assenze. L'alternativa è l'inserimento dal primo minuto di Juan Jesus. L'allenatore però potrebbe optare anche per un 4-2-3-1 con Ibanez e Mancini schierati come centrali e Karsdorp e il rientrante Spinazzola sugli esterni.

Leggi anche - Totti guarito dal Covid