Sergio Oliveira è a un passo dal vestire la maglia della Roma
Sergio Oliveira è a un passo dal vestire la maglia della Roma

Roma, 10 gennaio 2022 - Dopo la dolorosa sconfitta contro la Juventus, la Roma pensa di nuovo al mercato. L'esigenza principale di Jose Mourinho è quella di cercare nuovi rinforzi per affrontare al meglio il girone di ritorno ed evitare altre batoste come quella di ieri sera. La zona del campo che più necessita di un'aggiunta è il centrocampo: lì l'allenatore ha gli uomini contati e manca una buona alternativa da inserire quando la situazione diventa difficile.

La rivelazione di Mourinho

Il nome principale ricercato dalla Roma è quello di Sergio Oliveira. I giallorossi stanno lavorando al colpo già da qualche settimana, vista la necessità di trovare un uomo in più per il centrocampo. Ad ammetterlo è stato proprio Mourinho, al termine della partita contro la Juventus: "C’è mancanza di personalità e di gente che sa gestire le emozioni e il gioco. Il tempo che mi è stato dato, di 3 anni, e voglio farli tutti, prendiamo due giocatori in prestito, uno è Maitland-Niles e uno a centrocampo con personalità adatto ad avere responsabilità. Non dobbiamo avere la confort zone per arrivare 6-7 in campionato". L'inglese è arrivato e adesso manca soltanto il centrocampista, un ruolo che era stato anche al centro dello scorso mercato estivo.

Accordo trovato con Sergio Oliveira

L'accordo con il Porto sembra definito in ogni dettaglio: i portoghesi hanno accettato l'offerta di un prestito oneroso dal valore di un milione di euro, con diritto di riscatto fissato a 13.5 milioni. Sergio Oliveira ha accettato di buon grado la nuova destinazione e domani potrebbe già essere in città per svolgere le visite mediche prima della firma. La speranza di Mourinho è quella di averlo a disposizione il prima possibile per schierarlo come titolare già nella sfida contro il Cagliari. Il portoghese non vuole perdere tempo ed è alla ricerca del riscatto dopo una sconfitta complicata che potrebbe pesare sul morale di tutta la squadra.

Leggi anche - Lazio, compleanni amari per la Lazio e Sarri