Mourinho analizza l'Italia
Mourinho analizza l'Italia

Roma, 5 giugno 2021- Jose Mourinho non è stato ancora presentato ufficialmente, ma il suo lavoro alla Roma è già virtualmente cominciato: ai microfoni del The Sun il portoghese ha rilasciato un’intervista parlando dell’imminente Europeo. La sua attenzione è andata soprattutto sull'Italia, la nazione che a breve lo ospiterà per la seconda volta nella sua carriera.

Un occhio ai suo giocatori

Tanti giocatori della Roma saranno impegnati con le rispettive nazionali per il prossimo mese: ognuno ha il suo obiettivo da raggiungere e Mourinho seguirà ognuno di loro per monitorare la situazione e studiare ancora di più gli elementi che avrà a disposizione nella sua nuova squadra. “Mi concentrerò ovviamente sui miei giocatori della Roma: Spinazzola, Cristante e Pellegrini” ha affermato l’allenatore portoghese analizzando la situazione dell’Italia. “L’Italia è una buona squadra – ha aggiunto - un buon mix tra giocatori d’esperienza e giocatori che sanno come vincere. Mi aspetto una squadra forte”.

L’opinione su Mancini

Restando sempre in tema Italia, Mourinho ha espresso il suo parere anche sul commissario tecnico Roberto Mancini: “È un allenatore molto esperto, ha allenato per 20 anni nei migliori campionati dei migliori paesi. È più che pronto e l’ha dimostrato già nella fase di qualificazione. La squadra è migliorata molto con lui”. Le sensazioni sugli azzurri sono ottime e secondo Mourinho possono davvero arrivare lontano in questa competizione: “L’Italia ha giocatori di talento e un’ottima conoscenza tattica. Può giocare di modi differenti. Roberto sta dando più qualità all’attacco, ma senza snaturare la squadra, che sa come competere. È difficile trovare punti deboli di questa squadra, credo che possono arrivare in semifinale”. Ma la sua squadra favorita per la vittoria dell’Europeo resta assolutamente la Francia: “Quando hai Mbappe dalla tua parte è veramente difficile non vincere”.

Leggi anche - Tottenham, niente Conte: agli Spurs andrà solo Paratici