Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

Roma, 25 gennaio 2020- Prima il solito allenamento, poi un bagno di folla per motivare la squadra alla vigilia della partita più sentita di tutte: dopo la batosta contro la Juventus, la Roma proverà a trovare la sua rivincita nel derby contro la Lazio, uno dei più sentiti di tutta l'Italia. I numerosi infortuni dell'ultimo periodo non hanno di certo aiutato i giallorossi, ma nel corso della conferenza stampa Paulo Fonseca ha insistito più volte sulla mentalità della sua squadra, diventata più forte rispetto a un anno fa.

Roma-Lazio, la diretta testuale

"Prometto quello che abbiamo fatto in tutte queste partite: avere coraggio e giocare sempre per vincere. Non cambio il mio pensiero per tre sconfitte. Abbiamo perso con la Juve, ma ho visto l'atteggiamento giusto, con coraggio. Sono orgoglioso della squadra che ha sempre avuto l'atteggiamento giusto. Contro la Juve abbiamo preso subito due gol: non è facile vedere una reazione subito dopo come ha fatto la Roma. Mi piace vedere questo coraggio nella squadra". Anche i tifosi sembrano essere d'accordo con il pensiero dell'allenatore portoghese, contento del supporto ricevuto in questo giorno speciale: "È bellissimo vedere questo appoggio dei tifosi alla squadra. Sono molto contento di vedere questo sostegno, per noi è importantissimo. In tutti i momenti i tifosi ci sono stati vicini, in questo momento noi dobbiamo lottare per loro e fare una buona partita. Si meritano il nostro impegno".

Ovviamente non poteva mancare qualche passaggio sui giocatori che vedremo in campo domani: "Pastore e Perotti non sono in grado di giocare dal primo minuto ma saranno in panchina. La squadra sta bene, ha fiducia ed è motivata. Siamo in condizione per fare una buona partita. Giocheremo con la difesa a quattro. Spinazzola, Santon e Kolarov si giocheranno i posti. Kluivert sta meglio dell'ultima partita. È stato infortunato di recente, si era allenato pochi giorni e poi ha giocato novanta minuti. Non è semplice farlo". A centrocampo per la terza volta consecutiva si vedrà Bryan Cristante, chiamato a fare gli straordinari per sopperire all'infortunio di Diawara: "Giocherà Cristante. È vero che non è in condizione di giocare tre partite di seguito, ma non abbiamo altre soluzioni. Se Mancini gioca da centrocampista non è la stessa cosa di Cristante e cambierei due reparti. Non dobbiamo cambiare molto in questo momento, per questo giocherà Bryan".

Anche per quanto riguarda il mercato, Fonseca ha le idee abbastanza chiare: "Abbiamo nella lista un giocatore piccolo, uno medio e uno alto. Le caratteristiche sono chiare: deve essere un giocatore che giochi bene dentro, veloce e in profondità. Il centrocampista? Vediamo".