Andrea Pirlo
Andrea Pirlo

Roma, 27 settembre 2020 - Tante occasioni sprecate e un punto che non soddisfa affatto la Roma: all'Olimpico i giallorossi si devono accontentare del 2-2 contro la Juventus, salvata dalla doppietta di Cristiano Ronaldo che evita a Pirlo la prima sconfitta da allenatore. Nonostante un atteggiamento migliore e l'uomo in più per tutta l'ultima mezz'ora di gioco, i ragazzi di Paulo Fonseca sono riusciti a sbagliare tutto il possibile quando era giunto il momento di chiudere la partita, lasciando campo libero ai bianconeri.

Roma-Juventus 2-2, la cronaca della partita

E a parlare nel post gara è proprio il portoghese che ancora una volta si è caricato sulle spalle la Juve salvando la situazione con i suoi gol: "Dopo essere andati in svantaggio sapevamo che la partita di oggi si sarebbe complicata, ma abbiamo conquistato un punto importante. Siamo all'inizio del campionato, con un allenatore nuovo. Ma vedo la squadra attiva, stiamo bene, vedo un futuro molto positivo". Ottimismo dunque per Cristiano Ronaldo che loda anche il lavoro del suo nuovo allenatore: "E' molto presto ma vedo la squadra molto meglio, più contenta e che lavora sorridendo. Questo è molto importante".

Più severo Pirlo che bacchetta la sua squadra ma si aspetta un grande futuro: "Abbiamo fatto un passo indietro ma siamo una squadra in costruzione, un punto guadagnato, chi è entrato ha fatto bene, Arthur non giocava da sei mesi, Bentancur bene dopo l'infortunio. Volevamo sfruttare l'uno contro uno davanti e giocarsi le chances in avanti, non è andata bene ma sapevamo che potevamo avere qualche difficoltà".

Meno contento Paulo Fonseca che questa sera avrebbe potuto portare a casa i primi tre punti della stagione dopo la sconfitta a tavolino subita contro il Verona: "Non sono contento per il risultato, sono felice solo per i ragazzi che hanno giocato con coraggio ma non per il risultato. Penso che abbiamo fatto una buona partita, ma non sono soddisfatto per il risultato. Abbiamo creato tante occasioni per vincere la partita". Anche sulla questione Dzeko c'è molta tranquillità da parte dell'allenatore portoghese che ribadisce anche il massimo appoggio alla nuova società: "Dzeko l’ho visto sereno e molto motivato, ha sbagliato come altri ma penso che abbia giocato bene. Il nuovo presidente è appena arrivato e parliamo spesso. Stiamo lavorando per trovare la miglior soluzione per la squadra, il lavoro che stiamo facendo insieme è importante".