4 dic 2021

Roma-Inter, Mourinho: "Non possiamo prendere questi gol". Inzaghi: "Ho grandi giocatori"

Le parole dei protagonisti alla fine della partita. Delusione per Mourinho, Calhanoglu: "Gol? Fortuna, ma ci ho provato"

ada cotugno
Sport
Roma�s head coach Jose Mourinho during the Italian Serie A soccer match between Roma and Inter at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 04 December 2021ANSA/FABIO FRUSTACI
José Mourihno (Ansa)

Roma, 4 dicembre 2021- Basta un solo tempo all'Inter per chiudere la pratica e battere la Roma per 3-0: Calhanoglu, Dzeko e Dumfries abbattono il grande ex Mourinho che trova la settima sconfitta in questo campionato con i giallorossi. Pesano tanto le assenze per il portoghese che alla fine della partita ha deciso di rispondere soltanto a una domanda prima di andare via.

Malumore di Mourinho

Per lui era una partita di fondamentale importanza, visto soprattutto il suo trascorso, ma la sconfitta pesa tanto anche in termini di classifica. E ai microfoni di Dazn Mourinho ha commentato così la partita: "L'Inter è più forte di noi in condizione normale, in condizioni non normali è molto più forte di noi. L'anno scorso ha fatto 29 punti in più di noi, oggi tra covid, infortuni e squalifica la nostra situazione era molto limitata. Potenziale offensuvo nullo, era importante fare gol con una, due o tre opportunità perché non avevamo più opportunità. Ne abbiamo avute  tre e non abbiamo segnato . Quando giochi con la difesa fuori luogo è difficile, ma non puoi prendere gol come il primo o il terzo".

Sorride Inzaghi, Calhanoglu svela i retroscena del gol

Diverso l'umore di Simone Inzaghi che anche con una formazione inedita impiega appena un tempo per battere la Roma: "Ho la fortuna di allenare giocatori importanti, ho fatto queste partite in emergenza ma nessuno se ne è accorto ed è un bellissimo segnale. Giocando così tanto paghiamo un conto salato, dobbiamo coinvolgere più giocatori perché la situazione è difficile. L'Olimpico è stato il mio stadio per gli ultimi 20 anni, ma in questa partita ero concentratissimo, trovavamo una squadra che in casa aveva perso soli il derby e aveva un undici moto competitivo ma ho la fortuna di avere questi ragazzi che seguono me e il mio staff". Contento anche Calhanoglu, autore dell'1-0 direttamente da calcio d'angolo: "Ho provato a calciare in porta dall'angolo, sul primo palo, poi la palla è entrata bene. C'è fortuna, sono contento del gol, poi ho fatto l'assist e sono contento anche di quello. Abbiamo dominato, non abbiamo lasciato niente indietro, è stata una grande gara".

Leggi anche - Inter travolgente: Roma battuta per 3-0

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?