Paulo Fonseca, tecnico della Roma (Ansa)
Paulo Fonseca, tecnico della Roma (Ansa)

Roma, 18 luglio 2020- "Sono molto diretto, quando una situazione non mi piace, non mi piace. Sono situazioni normali nel calcio. Non c'è nessun problema con Zaniolo, con me o con i suoi compagni. Devo dire che io poi ho parlato con Zaniolo, va tutto bene. Lui è un giocatore importante della squadra, è stato infortunato molto tempo e noi abbiamo piena fiducia in lui. È una situazione normale di cui abbiamo parlato e va tutto bene, non c'è nessun problema con Zaniolo". 

Comincia con questa rassicurazione la conferenza stampa di Paulo Fonseca alla vigilia di Roma-Inter. L'allenatore portoghese ha smentito subito le voci su un possibile litigio con il suo giovane talento, cominciato subito dopo la partita vinta contro il Verona. Allarme rientrato per i giallorossi che possono così concentrarsi serenamente per il big match in programma domani sera allo Stadio Olimpico. Contro i nerazzurri potrebbe rientrare Smalling dal 1', anche se bisognerà ancora valutare le sue condizioni dopo l'infortunio: "Vediamo, si è allenato solo ieri con la squadra dopo l'infortunio. Ha fatto pochi allenamenti con la squadra, vedremo tra oggi e domani come si sente, sono pochi allenamenti, ma vedremo se è pronto o no".

Di sicuro ci sarà spazio per Lorenzo Pellegrini, mentre Bruno Peres è ancora una volta in vantaggio su Zappacosta: "Pellegrini sta bene. Fisicamente e mentalmente. Giocherà domani. In questo modulo abbiamo bisogno di un giocatore più offensivo e Bruno lo è, è forte nell’ultimo movimento in attacco, è per questo che ha giocato più di Zappacosta". Contro l'Inter quindi si potrebbe rivedere la stessa Roma che ha fatto bene nelle ultime uscite, con Fonseca che non intende adottare un atteggiamento più difensivo: "No, giochiamo come stiamo giocando adesso, il più alto possibile. Non cambieremo. Conosco bene l’Inter, Conte è un grande allenatore ed è una grande squadra, stiamo lavorando sulle situazioni della partita".