Mancini salterà per squalifica l'esordio della Roma in Europa League (Ansa)
Mancini salterà per squalifica l'esordio della Roma in Europa League (Ansa)

Roma, 20 ottobre 2020 - Per Paulo Fonseca ci saranno diversi problemi in vista dell'esordio in Europa League. L'allenatore portoghese dovrà fare i conti infatti con una piccola emergenza in difesa in vista della gara inaugurale contro lo Young Boys. Con Smalling e Mancini out rispettivamente per infortunio e squalifica, il pacchetto difensivo presenterà delle novità importanti.

Le assenze di Smalling e Mancini

L'assenza certa era quelle di Gianluca Mancini. Il centrale ex Atalanta era stato espulso nell'ottavo di fiale contro il Siviglia della scorsa edizione con un cartellino rosso diretto sanzionato con tre turni di assenza. Quello contro lo Young Boys sarà dunque il primo stop per il centrale giallorosso che potrà giocare solamente le partite del girone di ritorno. Smalling invece non ha recuperato ancora dalla distorsione al ginocchio rimediata una settimana fa e salterà con ogni probabilità l'impegno internazionale. Fonseca spera di recuperarlo per la prossima di campionato, ma è più facile immaginare la sua assenza prolungata fino a quando le sue condizioni non saranno sicure al 100%.

Le scelte di Fonseca in difesa

Si va dunque verso un pacchetto difensivo fortemente rinnovato. Le certezze sono Roger Ibanez, che ha saltato in questa stagione solamente la sfida con il Verona ma che poi non è stato più sostituito; più Marash Kumbulla, immediatamente inserito nel nuovo contesto e chiamato sin da subito a giocare tante gare da titolare vista l'emergenza in difesa. La terza scelta, visto che si va verso la conferma del sistema difensivo a tre, potrebbe ricadere su Cristante, in questa nuova veste di difensore, oppure sul reintegro di uno tra Fazio e Juan Jesus, entrambi in lista Uefa e teoricamente utilizzabili giovedì prossimo. 

Leggi anche Roma imbattuta da dodici partite