5 feb 2022

Roma-Genoa 0-0: due rossi e tante polemiche per il gol annullato a Zaniolo

Il gioiello giallorosso trova il gol vittoria al 90', ma l'arbitro annulla tutto scatenando l'ira dell'Olimpico

ada cotugno
Sport
Roma�s coach Jose Mourinho reacts during the Italian Serie A soccer match AS Roma vs Genoa CFC at Olimpico stadium in Rome, Italy, 05 February 2022. ANSA/ANGELO CARCONI
José Mourinho (Ansa)

Roma, 5 febbraio 2022- Una partita frizzante con un finale in cui è accaduto davvero di tutto: lo 0-0 tra Roma e Genoa è stato tutto fuorché piatto, a partire dalle tante occasioni trovate da entrambe le squadre. Ma ad accendere la partita ci ha pensato il finale con il gol prima segnato e poi annullato da Nicolò Zaniolo che è stato costretto anche a lasciare il campo per un cartellino rosso. Tante polemiche da parte dei tifosi presenti all'Olimpico.

Roma-Genoa 0-0, rivivi la dirtetta

Serie A, le partite - La classifica

Primo tempo

Sorprendentemente è il Genoa a cominciare bene la partita: i liguri riescono a scendere in campo con il piede giusto e per i primi 20 minuti dominano il gioco, ma neanche questo basta a sbloccare la partita. L'occasione migliore arriva al 13' con il colpo di testa di Ekuban che mette in difficoltà Rui Patricio, ma non riesce a bucare la porta. L'avvio aggressivo però non spaventa la Roma che resta comunque concentrata nonostante le difficoltà iniziali e si risveglia soltanto a pochi minuti dal recupero prima con Mkhitaryan e poi con Sergio Oliveira. Nel mezzo però il Genoa tenta il colpaccio approfittando di un flipper impazzito nell'area di rigore, ma la zampata di Yeboah manda la palla di poco fuori dalla porta.

Secondo tempo

Anche la ripresa è vivace come il primo tempo, con i rossoblu che non si arrendono e cercano con insistenza la rete per sbloccare la partita. La Roma si porta in avanti con Zaniolo che al 60' si divora un pallone che sembra un rigore in movimento, ma tutto cambia 8 minuti più tardi con il cartellino rosso sventolato in faccia a Ostigard, colpevole di aver fermato fallosamente Felix da ultimo uomo. In inferiorità numerica il Genoa cerca di cambiare assetto anche grazie ai cambi e di rendersi pericoloso con le incursioni in velocità, restando però molto attento in difesa. Al contrario i giallorossi cercano di costruire la manovra offensiva per approfittare della situazione e andare in porta, ma finiscono sempre per sbagliare il passaggio decisivo. Nel finale poi succede di tutto: al 90' Zaniolo si inventa una giocata da campione e con grande forza sblocca la partita, ma mentre lo stadio festeggiava ancora l'arbitro con il consulto del VAR ha deciso di annullare la rete per un fallo in attacco di Abraham. Alla fine Zaniolo abbandona il campo per un cartellino rosso e la Roma manca l'appuntamento con la terza vittoria interna, in una partita che si porterà dietro tante polemiche.

Leggi anche - Venezia-Napoli, le probabili formazioni

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?