Fonseca sulla panchina della Roma
Fonseca sulla panchina della Roma

Roma, 26 marzo 2020- Anche Paulo Fonseca è rimasto in Italia per affrontare l'emergenza Coronavirus: l'allenatore della Roma non ha lasciato la città e continua a lavorare per i giallorossi anche a distanza, senza mai uscire di casa se non per la spesa: "Qui a Roma mi sento sicuro, la società ci offre le migliori condizioni di vita, abbiamo tutto a nostro disposizione e poi c'è uno dei migliori ospedali specializzati contro i virus".

Niente corsa a casa, racconta in un'intervista ai media portoghesi, anche perché non ha mai abbandonato i suoi ragazzi: "Siamo sempre in contatto: il nostro preparatore atletico Numo Romano in questi giorni ha tanto lavoro. La squadra non può fermarsi del tutto". Anche per quanto riguarda il futuro, Fonseca continua a svolgere il suo lavoro cercando di scovare i rinforzi perfetti su cui puntare nella prossima stagione: "Sto visionando dei video di calciatori che potrebbero fare al caso nostro".

La pandemia purtroppo ha cominciato a mietere vittime anche nel suo paese d'origine, colpendo anche un suo vecchio amico: "Mi dispiace molto che la prima persona morta in Portogallo a causa del coronavirus sia una mia vecchia conoscenza ai tempi dell'Estrela Amadora". Anche per questo motivo l'allenatore giallorosso ribadisce la sua idea di restare nella capitale anche in queste condizioni avverse: "Tornare in Portogallo? Qualche consiglio mi è anche arrivato, ma non ci ho mai pensato su. A Roma mi sento al sicuro, il club ci aiuta su tutto, ha creato le condizioni per risolvere qualsiasi problema, mettendo tutto il necessario a disposizione".