Fonseca parla della scelta di giocare le coppe europee
Fonseca parla della scelta di giocare le coppe europee

Roma, 10 marzo 2020 - Ci troviamo in un periodo in cui ogni scelta fa ovviamente discutere. A pochi giorni dalla partita tra Siviglia e Roma di Europa League l'allenatore giallorosso Paulo Fonseca ha commentato quella che è al momento la situazione della sua squadra, che non giocherà in campionato per almeno un mese, ma che dovrà scendere in campo invece nelle coppe europee.

Una situazione abbastanza grottesca e anche con diverse incongruenze logiche che il portoghese ha commentato. "C’è qualcosa che è più importante del calcio ed è la salute delle persone."Penso che in questi giorni verranno prese decisioni molto importanti e non dovrebbero essere prese solo dai rispettivi campionati, ma dovrebbero essere prese in collaborazione con la Uefa. Non possiamo fermare la Serie A e poi giocare Valencia-Atalanta. Il coinvolgimento della Uefa sarà molto importante per tutti i campionati".

Parole forti in un momento in cui si cerca unanimità e una direzione unica. Nonostante la fatica nell'accettare questa situazione la testa deve andare per forza a quella che sarà la sfida di giovedì con il Siviglia, in cui ci si giocherà tanto del cammino di Europa League seppur ancora nel teatro surreale dello stadio a porte chiuse. 

"Li rispettiamo, ma giocheremo senza paura. Ammiro molto Lopetegui, mio successore al Porto, e giovedì ci saranno due squadre che amano dominare il gioco. Siamo motivati e in un buon momento", ha affermato Fonseca".

Percorso di avvicinamento totalmente sui generis, con scenari in continua evoluzione. Nonostante tutto, Fonseca dovrà trovare le giuste mosse per portare la sua squadra al massimo della concentrazione al match di Europa League.