Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
22 mag 2022

Finale Conference League Roma, Mkhitaryan partirà per Tirana. Difficile vederlo titolare

L'armeno è in bilico, ma Mourinho potrebbe rinunciare anche a Smalling

22 mag 2022
ada cotugno
Sport
Mkhitaryan partirà dalla panchina nella finale di Conference
Mkhitaryan partirà dalla panchina nella finale di Conference
Mkhitaryan partirà dalla panchina nella finale di Conference
Mkhitaryan partirà dalla panchina nella finale di Conference

Roma, 22 maggio 2022- Ultimi giorni di preparazione, poi di corsa sull'aereo diretto a Tirana: la Roma ha concluso il campionato con una vittoria e adesso pensa soltanto alla finale di Conference League contro il Feyenoord, l'ultimo tassello per impreziosire la prima stagione di Jose Mourinho nella capitale. Lo Special One sta limando gli ultimi dettagli e scegliendo con cura gli undici giocatori sui quali contare. Fra questi potrebbe non esserci Mkhitaryan, suo fedelissimo e fattore fondamentale per l'Europa League con il Manchester United.

Serie A, lotta scudetto all'ultima giornata: Milan-Sassuolo e Inter-Sampdoria

Un'assenza pesante

Sicuramente Mourinho avrebbe preferito lanciare in campo dal 1' Mkhitaryan per poter contare sulla sua grande esperienza in campo internazionale e aiutare l'attacco con un giocatore di grande qualità. Purtroppo l'armeno è fermo da circa un mese per infortunio e ha fatto di tutto per poter essere a Tirana anche soltanto in panchina: la sensazione è che non avrà una maglia da titolare, ma sarà comunque disponibile per entrare qualche minuto in campo nel secondo tempo, soprattutto se la situazione dovesse diventare complicata. La partenza per l'Albania è prevista martedì, ma sembra impossibile che per quella data Mkhitaryan possa recuperare e scalare le gerarchie.

Anche Smalling in bilico

Non è solo la situazione dell'armeno a preoccupare la Roma: anche Smalling non è sicuro di partire come titolare, dato che sta ancora lottando contro un problema fisico. Anche per il difensore sembra prospettarsi lo scenario di Mkhitaryan, con partenza per Tirana ma soltanto per sedersi in panchina. Di sicuro questa condizione non piace a Jose Mourinho che avrebbe voluto aggrapparsi alle sue grandi certezze. Entrambi i giocatori facevano parte del suo Manchester United che vinse l'Europa League e per riportare un trofeo a Roma dopo 13 anni la loro esperienza è un fattore fondamentale. Ma mai dire mai, dato che la risposta arriverà probabilmente dopo l'allenamento di lunedì.

Leggi anche - Serie A, le combinazioni per la lotta salvezza

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?