La Roma si ritrova in Europa League
La Roma si ritrova in Europa League

Roma, 5 dicembre 2020 - L'Europa League come una medicina: dopo la pesante sconfitta in campionato per la Roma era necessario trovare un impegno leggero che la rimettesse in corsa senza subire troppo gli eventi e la vittoria contro lo Young Boys in tal senso è stata fondamentale. D'altronde i giallorossi pur essendo già qualificati hanno blindato anche il primo posto nel girone con l'ultimo successo, riprendendo così il ritmo della positiva prima parte di stagione.

L'importanza della vittoria

In una squadra fortemente umorale come si è visto nella passata stagione, è importante arginare in fretta i momenti di difficoltà. Quella che è stata la peggiore partita della gestione Fonseca è stata immediatamente cancellata da una prestazione convincente e neanche troppo provante sul piano fisico e mentale, che riporta in maniera immediata buone sensazioni in vista dei prossimi impegni, soprattutto in campionato dove la corsa al quarto posto è un traguardo decisamente alla portata. Anche l'aver dato spazio a giocatori come Calafiori, esaltato dal suo primo gol ufficiale tanto da essere diventato l'uomo simbolo di giornata, è una cosa importantissima che dà fiducia a un gruppo bisognoso di un contorno positivo.

Il prossimo calendario

Con l'Europa League che di fatto diventa solo una formalità in vista dell'impegno di giovedì prossimo a Sofia, la Roma potrà concentrare le sue forze sul campionato nel finale del 2020. Ci sono cinque giornate per chiudere l'anno solare, di cui tre verranno giocate all'Olimpico: a partire da quella con il Sassuolo, scontro diretto che sa d'Europa, prima di affrontare in sequenza Bologna, Torino, Atalanta e Cagliari. Un calendario insidioso ma che rappresenta anche una bella occasione per poter chiudere l'anno con una splendida classifica.

Leggi anche: Le probabili formazioni di Serie A