Roma-Entella (La Presse)
Roma-Entella (La Presse)

Roma, 14 gennaio 2018. I giallorossi portano a casa la gara con la Virtus Entella grazie a un poker passato dai piedi di Schick, Marcano e Pastore. Lo scoglio Entella, per quanto ostico, non lo era abbastanza per suggerire che la crisi di risultati della Roma sia passata ma è abbastanza per superare gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Roma-Entella 4-0, rivivi la diretta

FORMAZIONI - I giallorossi scendono in campo con un consolidato 4-2-3-1 che vede Olsen tra i pali, Karsdorp, Fazio, Juan Jesus, Kolarov sulla linea difensiva,Cristante, Lorenzo Pellegrini a centrocampo e Under, Pastore, Kluivert a sostenere le azioni offensive di Schick. La Virtus Entella, invece, affronta l'Olimpico con un più coperto 4-3-1-2 con Paroni in porta, Belli, Pellizzer, Baroni e Cleur in difesa, Eramo, Paolucci e Nizzetto sulla linea del centrocampo e Adorjan dietro a Mota Carvalho e Caturano a guidare l'attacco.

PRIMO TEMPO - Il primo tempo del match inizia con i giallorossi in grande spolvero, dopo soli 19 secondi è il contestato Schick a mettere a segno la prima rete. Il centravanti ceco viene servito da una palla perfetta di Under che infila nella porta avversaria di tacco. La prima occasione per la Virtus Entella arriva al 18esimo minuto quando Nizzetto prova a bucare Olsen dalla punizione, il portiere non trattiene ma salva il risultato sul tentativo di Eramo in avvicinamento. Al 26esimo Marcano, subentrato al Juan Jesus uscito per infortunio, mette in rete un pallone servito da Kolarov ma l'arbitro annulla per fuorigioco. I giallorossi blindano la gara negli ultimi minuti del primo tempo quando proprio Marcano recupera un bel cross di Karsdrop e trafigge la rete di Paroni.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo si riapre sulla falsa riga del primo, è ancora una volta Schick a siglare il vantaggio romanista con una rete dopo soli due minuti dal fischio d'inizio, questa volta è Kluivert l'autore del passaggio vincente. L'Entella, se nel primo tempo aveva provato a rispondere, nella seconda metà della gara non riesce a replicare e nemmeno a porre un argine al predominio giallorosso. Prima Kluivert e poi ancora Schick insidiano la porta di Paroni ma è Pastore a mettere a segno il goal numero 4, al termine di una triangolazione con Kluivert l'ex PSG trafigge ancora una volta la porta dei liguri.