Roma, 11 settembre 2018. Niente di grave per Patrick Schick. I tifosi giallorossi possono rasserenarsi, il ceco è tornato dalla nazionale con un problema all'inguine emerso in allenamento. Dagli esami medici effettuati è emerso solo un affaticamento muscolare e sarà a disposizione di Di Francesco già per la sfida di domenica prossima contro il Chievo. Subito dopo la Roma dovrà affrontare il Real Madrid in Champions League e anche in quella competizione Di Francesco potrebbe deciderlo di preferirlo a Dzeko, concedendo al bosniaco un turno di riposo. Più preoccupanti, invece, le condizioni fisiche di Pastore, fermato da un problema al polpaccio. L'inserimento dell'argentino, che già mentre vestiva la maglia del PSG è stato costretto a fermarsi per ben 76 volte per lo stesso problema, sta subendo qualche ritardo a causa dei suoi infortuni. 

DZEKO: LAUREA, GOAL E RECOR DI PRESENZE CON LA BOSNIA. Edin Dzeko ha conseguito ieri un titolo importante, la laurea in "management dello sport" presso la facoltà di "Sport ed educazione fisica" dell'Università di Sarajevo. Il bosniaco ha dato prova di grande dedizione nei tre anni di corso di laurea, dedicando ai suoi studi tutto il tempo lasciato libero dagli allenamenti. Anche se il momento di abbandonare il campo è ancora lontano, l'attaccante giallorosso si prepara così il terreno per un futuro da dirigente sportivo, magari proprio con la sua nazionale. Ieri sera Dzeko ha festeggiato la laurea indossando la maglia della Bosnia e mettendo a segno la rete della vittoria contro l'Austria. Non bastasse Dzeko, nella gara contro gli austriaci, è diventato recordman di presenze, ben 94, con la maglia della nazionale. Anche l'altro giallorosso impegnato con la maglia della nazionale è andato in rete. Kostas Manolas, sceso in campo dal primo minuti, ha messo a segno il goal del pareggio nel match contro l'Ungheria.