Manolas (LaPresse)

Roma, 12 settembre 2018 - La sosta per le nazionali ha portato in casa Roma un po’ di apprensione per le condizioni fisiche di Kostas Manolas. Il greco, in rete ieri sera per il goal del pareggio contro l’Ungheria, è stato costretto ad uscire dal campo per una distorsione alla caviglia causata da un intervento dell’ungherese Sellai. Al rientro a Trigoria, però, gli esami medici hanno tranquillizzato i giallorossi: per lui c’è una semplice contusione guaribile molto rapidamente tanto da essere a disposizione di Di Francesco già dal match contro il Chievo Verona di domenica prossima all’Olimpico. Allarme rientrato anche per Patrick Schick che negli impegni con la nazionale aveva lamentato un problema all’adduttore. Florenzi e Mirante hanno ripreso ad allenarsi con i compagni nel corso della seduta mentre si allena ancora a parte Pastore, alle prese con il solito fastidio al polpaccio.

CACCIATORE: “LA GARA CONTRO LA ROMA SARÀ DIFFICILISSIMA”. E proprio del match contro la Roma ha parlato Fabrizio Cacciatore, difensore del Chievo Verona, che, nel corso della conferenza stampa di presentazione della partita si è espresso su questo inizio di stagione del Chievo, sulle sue condizioni e sul prossimo avversario. “La sosta per le gare delle nazionali mi ha aiutato a recuperare dal fastidio che avevo, ora sono a disposizione” – ha detto Cacciatore. La sfida contro la Roma sarà una gara dura per la formazione veneta che quest’anno rischia di dover giocare per la salvezza. “Quest’anno il campionato è molto competitivo, con squadre che come noi lotteranno per salvarsi. La Spal è partita molto forte, per esempio. Non sarà facile, ma lottando ce la possiamo giocare con tutti” – ha concluso il difensore scaligero – “La gara contro la Roma sarà difficilissima, dobbiamo aumentare la prestazione e cercare di ottenere il massimo. Andiamo a Roma per giocarci le nostre chance contro una delle top in Italia. Giochiamo da Chievo e vediamo cosa succede”.

MARIA SCOPECE