Carles Perez vuole rimanere a Roma (Ansa)
Carles Perez vuole rimanere a Roma (Ansa)

Roma, 31 maggio 2020 - Uno degli acquisti di gennaio con maggiori prospettive nella rosa della Roma è Carles Perez. L'esterno scuola Barcellona è arrivato per tamponare l'assenza di Zaniolo, ma dopo un buon impatto le sue ambizioni sono cresciute. "Sia io che i miei compagni non vedevamo l’ora di ricominciare. Siamo felici che adesso ci sia una data, il 20 giugno, per questa ripartenza che ci rende tutti felici. Credo che renda felici tutte le persone che si auguravano un nuovo inizio del calcio e del campionato italiano" ha dichiarato in un'intervista a Sky.

Campionato che riparte con un obiettivo dichiarato, quello del quarto posto che qualificherebbe in Champions League. "Siamo determinati a ripartire forte e convinti di poter raggiungere questo traguardo che è il quarto posto". 

Così come non ci sono dubbi sulla sua permanenza alla Roma. "Sono stato accolto bene qui, mi trovo benissimo, spero di restare ancora tanti anni e segnare", aggiunge Carles Perez.

Un anno importante fatto di grandi traguardi ma anche di ambizione, nata da una particolare dedizione all'allenamento. "Le motivazioni sono sempre le stesse: migliorare e imparare ogni giorno. Arrivo dal calcio spagnolo che è un po’ diverso da quello italiano, quindi sto cercando di imparare lo stile di gioco e soprattutto di imparare dai miei compagni più esperti".

Prima di Roma l'esperienza a Barcellona al fianco di Messi. "È una persona speciale e affettuosa soprattutto con i ragazzi della Masia. Prima di giocare al Camp Nou c’è un po’ di nervosismo, lui è sempre il primo a rasserenarti e che questo comportamento arrivi da quello che è il miglior giocatore del mondo è importante". Al Barça ha trovato anche il suo gol in Champions, contro l'Inter a San Siro, il suo primo grande assaggio di Italia. "Un ricordo bellissimo, la realizzazione di un sogno. Da piccolo guardavo la Champions in tv insieme ai miei genitori e a mio padre, segnare un gol in uno scenario come San Siro è stato un sogno" ha concluso Perez.