I Friedkin sono alla ricerca del nuovo ds
I Friedkin sono alla ricerca del nuovo ds

Roma, 16 novembre 2020 - In campionato i risultati della Roma sono eccellenti, ma c'è ancora qualcosa da sistemare all'interno della nuova dirigenza. I giallorossi ormai sono alla ricerca di un nuovi direttore sportivo ormai da mesi, da quando Gianluca Petrachi ha trovato sulla scrivania dell'allora presidente James Pallotta la lettera di licenziamento. Tanti nomi sono stati fatti, ma non è stato scelto ancora nessuno per ricoprire quel ruolo.

Sfumata la pista Campos

Uno dei nomi più in voga era quello di Luis Campos. Il suo lavoro come DS del Lille non era passato inosservato: alla Roma piace molto il suo modo di agire e la sua grande capacità di scovare i talenti più giovani. In realtà il portoghese era già stato corteggiato nel 2019 e anche adesso, proprio come in quell'occasione, la pista che porta a lui sembra essere definitivamente sfumata. Il motivo è semplice: Campos non può garantire la sua presenza fissa a Trigoria perché non ha intenzione di lasciare Montecarlo, dove attualmente risiede. Questo è un fattore al quale i Friednkin tengono molto e non accettano neanche il fatto che sia un emissario a fare le sue veci al centro di allenamento giallorosso.

I sostituti

Oltre a Campos, sulla lista del presidente della Roma sono presenti altri nomi, inseguiti a dire il vero già nel corso dell'estate. Primo fra tutti Victor Orta, direttore sportivo del neopromosso Leeds, una delle squadre regine dello scorso mercato in Premier League. Lo spagnolo è in Inghilterra ormai da tre anni e si è costruito un'ottima reputazione scovando gli affari migliori del calciomercato. La sua politica è molto chiara: Orta è molto bravo a ricercare giovani talenti, a valorizzarli e a rimetterli sul mercato generando grandi plusvalenze, una caratteristica che non è passata inosservata neanche dai Friedkin. Oltre a lui però si stanno valutando anche De Jong del PSV Eindhoven e i due italiani Berta dell'Atletico Madrid e Sartori dell'Atalanta.

Leggi anche - "Gravina: "Nessun rischio stop dei campionati"