Il presidente Pallotta
Il presidente Pallotta

Roma, 29 marzo 2020- Continuano i grandi gesti di solidarietà da parte della Roma per questa emergenza Coronavirus: dopo le donazioni di generi di prima necessità agli abbonati over 70, il club giallorosso ha deciso di premiare anche la dedizione dei tanti operatori sanitari, i veri eroi in questa situazione drammatica che ogni giorno combattono in prima linea per salvare le vite di tutti gli ammalati.

Per ricompensarli, il club ha pensato di mettere a loro disposizione 5000 biglietti per la prima partita che si giocherà all'Olimpico a porte aperte, un gesto di altruismo per provare a ricompensare chi con fatica non smette di lavorare neanche nelle condizioni più drastiche. Nella stessa occasione poi sarà reso omaggio anche agli operatori sanitari che purtroppo hanno perso la vita in questa pandemia. Inoltre, parte del ricavato della partita verrà donato alla campagna di raccolta fondi avviata dalla Roma per comprare attrezzature mediche da donare agli ospedali della capitale.

E mentre i giallorossi studiano un piano di riduzione sui biglietti della prossima stagione dedicato esclusivamente al personale sanitario, continua anche la raccolta di donazioni per procurare materiali di prima necessità per gli ospedali: la squadra ha raccolto oltre 5000.000 euro, tra i quali un giorno di stipendio dei giocatori, che verranno utilizzati in parte per comprare ventilatori polmonari e otto letti di terapia intensiva. Il resto della somma verrà poi speso per acquistare mascherine, guanti e disinfettanti per le mani da distribuire a tutte le strutture sanitarie situate nelle periferie.

E per celebrare tutto il personale sanitario, la Roma ha deciso di lanciare su tutti i suoi canali social la serie Heroes, con i volti di tutti i medici, infermieri e addetti ai lavori impegnati ogni giorno degli ospedali: "La serie 'Heroes' è stata un'opportunità sia per la società sia per i nostri fan di mostrare tutta la gratitudine possibile per gli operatori sanitari sui digital media. -ha dichiarato il presidente Pallotta- Ora vogliamo fare la stessa cosa di persona, allo Stadio Olimpico, non appena riprenderemo a giocare una partita davanti ai nostri tifosi. Vogliamo rendere un omaggio speciale agli addetti ai lavori che hanno perso la vita e celebrare chi rischia ogni giorno per salvare vite umane".