Borna Barisic, il nuovo obiettivo della Roma
Borna Barisic, il nuovo obiettivo della Roma

Roma, 3 marzo 2020- Dopo l'ufficialità dei riscatti di Carles Perez, Veretout e Mancini, la Roma continua a restare focalizzata sulla costruzione della rosa del futuro. L'ottimismo e le vittorie ritrovate in campionato hanno restituito serenità all'ambiente giallorosso che finalmente può mettersi all'opera per puntare su nuovi rinforzi da inserire all'interno del gruppo per poter puntare a un'altra grande stagione.

Il ruolo che più necessita do attenzione è quello del terzino sinistro: al momento Fonseca può contare su Kolarov e Spinazzola, anche se il secondo è stato più volte oggetto di rumors di calciomercato nel corso dello scorso inverno, tanto da rendere incerta una sua eventuale permanenza nella capitale anche per il prossimo anno. Il nome sul quale la dirigenza giallorossa vorrebbe scommettere è quello di Borna Barisic, croato classe 1992 e attualmente in forza ai Rangers di Glasgow.

La trattativa per il difensore dunque potrebbe avviarsi già a breve, dato che il suo agente ha confermato la volontà del suo assistito e del club di proseguire su due strade diverse: "I Rangers non saranno in grado di mantenere Borna dopo la stagione che ha fatto, nonostante abbia appena firmato un nuovo contratto. La sua priorità in questo momento sono i Rangers, facendo dei progressi significativi in questa stagione sotto la direzione di Gerrard". Dunque l'ipotesi della cessione è più viva che mai: "Una volta terminata la stagione la società inizierà a prendere in considerazione le offerte che arriveranno. Le prestazioni di questa stagione gli hanno aperto nuovi orizzonti".

Barisic era già stato adocchiato da altri club della Serie A nei mesi scorsi, ma la squadra scozzese vuole privarsene eventualmente soltanto alla fine di questa stagione, come conferma il suo agente: "Durante la finestra invernale ci sono stati degli interessamenti per lui, il più forte è arrivato dal Napoli, ma i Rangers hanno rifiutato tutte le offerte perché volevano mantenere uno dei loro migliori giocatori".