Abraham festeggia per la sua doppietta
Abraham festeggia per la sua doppietta

Roma, 26 novembre 2021- Due gol che hanno cancellato qualche errore di troppo contro lo Zorya: Tammy Abraham è tornato a essere il grande protagonista della Roma nella notte di Conference League che ha regalato ai giallorossi l'accesso alla fase successiva, momentaneamente al secondo posto. Servirà l'ultima giornata per capire se Mourinho dovrà affrontare i sedicesimi o potrà approdare direttamente agli ottavi, ma intanto il portoghese ritrova il suo attaccante.

Due gol ma tanti errori

La seconda rete è arrivata grazie a una rovesciata scenografica, un gesto da grande campione che chiude la serata dei giallorossi nel modo più bello possibile. La prima invece è un pallone facile facile servito da Zaniolo che l'inglese ha dovuto poggiare soltanto in rete. Nel mezzo però tante occasioni mancate da Abraham: dopo pochi secondi l'attaccante ha sparato alle stelle la prima buona occasione di tutta la partita, poi nella ripresa si è lasciato sfuggire un altro gol di certo non complicato, a due passi dalla porta. Gli errori pesano ma per fortuna non condizionano il risultato della Roma che può comunque festeggiare la vittoria e la doppietta del suo bomber.

La consapevolezza di Abraham

Nel post partita, durante le interviste, Abraham ha rivisto i suoi errori sotto la porta: "Non sono soddisfatto, posso fare meglio. Anche se sono comunque felice", ha dichiarato ai microfoni di Dazn, consapevole che c'è ancora tante strada per arrivare alla piena maturità. Gli errori servono per imparare e l'attaccante ha tutto il sostegno della Roma e della sua tifoseria che continua a coccolarlo: "Amo questo club dal primo giorno, mi sono subito innamorato. Sono un calciatore, ma sono anche un tifoso e li capisco bene perché da bambino vedevo sempre le partite. È un bellissimo rapporto quello tra i calciatori e i tifosi, loro ci supportano sempre e noi dobbiamo vincere per loro".

Leggi anche - Milan, ufficiale il rinnovo di Pioli fino al 2023