7 dic 2021

L'Inter ci prova, ma il Real è più forte: 2-0 al Bernabeu. Espulso Barella

Buona Inter nel primo tempo, ma il Real passa con Kroos e Asensio. Espulso Barella nella ripresa. Nerazzurri secondi

manuel minguzzi
Sport
Inter Milan's Italian defender Alessandro Bastoni (L) vies with Real Madrid's Croatian midfielder Luka Modric during the UEFA Champions League first round group D football match between Real Madrid and Inter Milan at the Santiago Bernabeu stadium in Madrid on December 7, 2021. (Photo by OSCAR DEL POZO / AFP)
Real Madrid-Inter (Ansa)

Madrid, 7 dicembre 2021 - Il Real Madrid si prende il primo posto nel girone, l'Inter esce dal Bernabeu con esperienza e consapevolezza in più. Partita coraggiosa della squadra di Inzaghi che mette sotto le merengues nel primo tempo, ma la staffilata di Kroos spacca la partita, Asensio chiude nella ripresa con l'Inter in dieci per l'espulsione di Barella. I nerazzurri arrivano dunque secondi e avranno, probabilmente, un ottavo di Champions complicato.

Approfondisci:

Champions League: Milan-Liverpool 1-2 e Real Madrid-Inter 2-0

Buona Inter, ma c'è Kroos


Simone Inzaghi si affida alla coppia Dzeko-Lautaro, ancora fuori De Vrij. Ancelotti con Vinicius, Jovic e Rodrygo davanti. L'Inter disputa un ottimo primo tempo, gioco arioso, pressing alto, giocate di prima e di qualità. Brozovic mette paura due volte a Courtois nei primi quindici minuti, soprattutto nella seconda occasione con un sinistro di mezzo volo che sfiora la traversa. Ma al primo vero affondo passa il Real, è Kroos a trovare il sinistro perfetto dal limite che fulmina Handanovic. Peccato per i nerazzurri, capaci di schiacciare il Real, a metà tempo dato dei tiri 13 a 5, ma senza trovare la stoccata giusta. L'Inter non demorde e continua, c'è una girata di Perisic su corner di Calhanoglu, ma la palla scheggia il palo. Tra un tiro ribattuto o impreciso, il predominio territoriale degli ospiti non si concretizza e così nel finale di tempo il Real ha due palle per il raddoppio, la prima è di Jovic al termine di un rapido contropiede ma lo scavetto su uscita di Handanovic è fuori, la seconda è invece un destro di Rodrygo dai quindici metri che colpisce il palo a portiere immobile. L'Inter resta in piedi, all'intervallo è 1-0.

Rosso Barella, eurogol Asensio


Inzaghi cambia all'intervallo, dentro Dimarco per Dumfries. L'Inter approccia ancora bene, infatti su una rubata di D'Ambrosio c'è la palla in profondità di Calhanoglu per Barella che spreca di destro da ottima posizione. E' forse l'unica chance per riaprire il match, perché poco prima del 60' Inzaghi prova a cambiare ancora con Sanchez, Vidal e Vecino, ma tre minuti dopo il piano salto quando Barella reagisce a una spinta di Militao contro i cartelloni, per Brych è rosso diretto. Inzaghi corre ai ripari e toglie Lautaro per Gagliardini. La partita però è compromessa e il possesso Real dilaga. Rodrygo sfiora il raddoppio con un diagonale, c'è la manona di Handanovic, tuttavia gli ospiti non hanno più mordente e idee per tentare la rimonta verso il primo posto, a maggior ragione con un uomo in meno. E così, il match si chiude al 79' con il neo entrato Asensio che scarica un eurogol mancino per un Handanovic incolpevole, 2-0. Game, set and match per Ancelotti che si prende la prima piazza, Inzaghi è secondo. Ora il sorteggio per gli ottavi.

Leggi anche - Juve-Malmoe probabili formazioni e orari tv



 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?