Mauricio Pochettino (Ansa)
Mauricio Pochettino (Ansa)

Parigi, 2 gennaio 2021 - La notizia era ampiamente nell'aria, tanto che si attendeva solo l'ufficialità. Ufficialità che è arrivata in queste ore: Mauricio Pochettino è il sostituto di Thomas Tuchel sulla panchina del Paris Saint Germain. L'ex tecnico del Tottenham ha firmato un contratto con i francesi fino al giugno 2022 con un'opzione di rinnovo per un'altra stagione. Domani il primo allenamento diretto dall'argentino, che debutterà mercoledì prossimo in casa del Saint-Étienne. Per Pochettino si tratta di un ritorno al Psg, seppur in un'altra veste. Dal 2001 al 2003 ha infatti indossato da calciatore la maglia dei transalpini, collezionando 74 presenze. 

"Squadra dal fantastico potenziale"

E la società del presidente Nasser Al-Khelaifi lo ha accolto via social riproponendo le immagini di uno dei suoi quattro gol siglati in quegli anni. "Sono davvero felice e onorato di diventare l'allenatore del Psg. Vorrei ringraziare la dirigenza per la fiducia che hanno riposto in me - sottolinea Pochettino - Come sapete, questo club ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Ho meravigliosi ricordi, specialmente dell'atmosfera unica del Parco dei Principi. Ritorno oggi con molta ambizione e umilità e sono desideroso di lavorare con alcuni dei giocatori più talentuosi del mondo. Questa squadra ha un fantastico potenziale e io col mio staff farò tutto il possibile per raggiungere il meglio per il Psg in ogni competizione. Faremo il massimo per dare alla nostra squadra l'identità di gioco combattiva e offensiva che i tifosi parigini hanno sempre amato". 

Leggi anche: Calcio e scienza, la barriera aiuta davvero contro i calci di punizione?