Leonardo
Leonardo

Milano, 6 settembre 2020 - "Messi? Ci abbiamo pensato. Sicuramente puntarlo adesso con l’attuale situazione finanziaria è complicato, ma quando abbiamo sentito che poteva andare via… L’idea ci ha stuzzicati". Ai microfoni di Canal + Leonardo ha confermato il tentativo del Paris Saint Germain per il fenomeno argentino, alla fine blindato dalla clausola rescissori da 700 milioni di euro presente nel contratto con il Barcellona firmato nel 2017. "Ci siamo chiesti se poteva essere un affare possibile. Questi giocatori sono completamente fuori dall’ordinario - il commento dell'ex Milan e Inter -. Se abbiamo fatto un’offerta? Quando sei nel calcio tutti parlano di tutto e tutti sanno tutto di tutto". 

CAPITOLO PANCHINA

Se l'interesse nei confronti del sei volte Pallone d'Oro era reale, discorso diverso per quanto riguarda Massimiliano Allegri, accostato nelle settimane scorse al club parigino, ma allontanato da Leonardo. "Con Tuchel le cose sono molto chiare, parliamo molto. Ha fatto qualcosa di fantastico. Ora è un momento di riflessione, ci sarà il tempo per parlare - ha sottolineato il direttore sportivo del Psg - Non è mai arrivato nessun calciatore senza che Tuchel abbia validato il suo acquisto. Ha ancora dieci mesi di contratto, c’è tempo per parlare del suo futuro. La gente parla perché lui è arrivato prima di me. Non ho mai contatto Allegri".