Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Psg, Buffon scavalcato da Areola. Tuchel: "Ho fatto una scelta"

Il tecnico dei parigini parla della gestione dei due portieri: "Ho fatto una scelta, ma non è definitiva. Sono certo che Areola non sarà bravo malgrado Buffon, ma grazie a Buffon"

di FRANCESCO BOCCHINI
Ultimo aggiornamento il 11 settembre 2018 alle 13:41
Buffon e Areola, portieri del Psg

Parigi, 11 settembre 2018 - Dopo essere partito da titolare nelle prime due gare di Ligue 1 e in Supercoppa di Francia, Gigi Buffon ha guardato dalla panchina i suoi compagni per 180 minuti. E questo rischia di essere il destino del portiere ex Juventus anche per il futuro prossimo. Stando a quanto dichiarato a RmcSport, il tecnico del Paris Saint Germain, Thomas Tuchel, avrebbe deciso di puntare forte su Areola, reduce da una prestazione straordinaria con la maglia della Nazionale francese. "Ho fatto una scelta, che però non è definitiva. Ho detto ad Areola che era a mio avviso in pole position per essere numero uno", racconta il tecnico tedesco.

Venticinque anni e con il contratto in scadenza nel giugno prossimo, l'estremo difensore campione del Mondo è considerato un gioiello di assoluto valore dal club transalpino. "È un prodotto del centro di formazione e il Psg è tutto per lui, vuole assolutamente affermarsi a Parigi. È una situazione che bisogna rispettare e che va capitalizzata - afferma Tuchel - Dobbiamo essere fieri di avere giocatori così, che hanno l'anima del Psg e incarnano il club". Ed è anche per favorire la crescita di Areola che è arrivato Buffon, la cui gestione però non sarà facile, vista la caratura del portiere classe '78, non certo abituato a un'alternanza così frequente con un collega di reparto.

"Con Gigi c'è una situazione diversa. Buffon è una leggenda e anche un idolo di Areola, oggi al suo fianco. I due hanno personalità forti - il pensiero di Tuchel - Bisognerà gestire bene la situazione. Loro lo sanno e se ce la facciamo ad essere intelligenti e generosi con entrambi, sono sicuro che saremo ricompensati. Sono sicuro che Areola non sarà bravo malgrado Buffon, ma grazie a Buffon".

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.