PSG - Bayern Monaco (Ansa)
PSG - Bayern Monaco (Ansa)

Parigi, 13 aprile 2021 - Paris Saint-Germain e Bayern Monaco si affrontano nel ritorno dei quarti di finale di UEFA Champions League al Parco dei Principi. Francesi e tedeschi danno vita ad una delle partite più belle ed emozionanti di questa stagione, grazie anche alla grandissima qualità dei protagonisti e ai ritmi infernali tenuti per tutto il match. Il Psg colpisce tre pali, tutti con Neymar, ma al 40' sblocca il risultato Choupo-Moting a favore dei bavaresi. Nonostante questo gol della speranza, i ragazzi di Flick non riescono a segnare l'ultima rete che sarebbe decisiva nel computo totale dell'andata e ritorno. Vola dunque alle semifinali il Paris di Pochettino.

Primo tempo

Pochettino e Flick si affrontano con il 4-2-3-1. Il Paris ritrova Paredes a metà campo e davanti schiera l'artiglieria pesante composta da Draxler, Di Maria, Neymar e Mbappé. Il Bayern Monaco è ancora privo di Lewandowski e Gnabry e si deve affidare a Choupo-Moting come punta centrale, coadiuvato da Sané, Muller e Coman alle sue spalle. I primi minuti sembrano un copia-incolla di quanto visto all'andata: i bavaresi comandano il gioco ma subiscono le ripartenze letali dei parigini. Al 3' Mbappé, imbeccato da Neymar, ci prova con una rasoiata in diagonale che si spegne sul fondo, mentre all'8' è lo stesso numero 10 brasiliano che approfitta di un rimpallo fortunato in area per testare i riflessi di Neuer. I tedeschi sfiorano il gol due volte di seguito al 25' e al 26', prima con il mancino di Sanè e poi col destro di Kimmich da fuori che si spengono sul fondo di pochissimo. Dopodichè inizia il Neymar-show: il diez del Psg costringe Neuer ad altri due miracoli, di cui uno con l'aiuto del palo; Passano pochi secondi e il brasiliano colpisce una traversa clamorosa dopo una giocata fenomenale su Coman e per concludere colpisce anche un palo al 39'. Al minuto 40, però, segna il Bayern: Alaba calcia dal cuore dell'area, Navas respinge male e Choupo-Moting arriva prima di tutti a insaccare di testa per l'1-0. Sul finale Alaba calcia da lontano e costringe Navas ad una super parata in tuffo.

Secondo tempo

Pronti-via e Alaba va a centimetri dal gol del raddoppio. Il Psg risponde con un'azione aliena che parte dai piedi di Neymar, Di Maria si inventa uno stop in area da fantascienza e serve ancora O'Ney, che per millimetri non arriva a spingere il pallone in rete. I ritmi restano alti ma tornano umani. Al 78' Mbappé pareggia in contropiede sfondando la porta, ma l'arbitro annulla per fuorigioco millimetrico dello stesso francese. I bavaresi spingono, tentano il tutto per tutto ma gli manca il solito ultimo passaggio. In più di un'occasione Sanè ha la palla buona per far male, ma vanifica quanto di buono fatto nel momento decisivo. Il Paris perde ma vola in semifinale grazie al risultato dell'andata.

Leggi anche: Ibrahimovic squalificato per una giornata: salta Milan-Genoa