In Portogallo 8 giocatori in isolamento
In Portogallo 8 giocatori in isolamento

Roma, 11 maggio 2020 - In Portogallo si va verso la ripresa del campionato, prevista per il prossimo 30 maggio. In questi giorni sono stati completati i tamponi a tutti i calciatori delle squadre di Primeira Liga, unico campionato professionistico che riprenderà visto che sono già state ufficializzate le sospensioni delle leghe inferiori, con le promozioni di Farense e Nacional dalla Serie B locale.

Il numero di positivi è di otto persone, trovate in quattro club differenti. Il più importante è il Benfica, secondo in campionato e qualificato alla finale di coppa nazionale che giocherà contro il Porto: è David Tavares, calciatore classe 1999 ad aver contratto il virus. Il centrocampista è stato messo in isolamento domiciliare e potrà riprendere gli allenamenti tra due settimane.

Le altre squadre che hanno riscontrato delle positività sono il Vitoria Guimaraes e il Moreirense, che hanno registrato tre casi a testa senza rendere noti i nomi dei calciatori contagiati, più un calciatore delle giovanili del Belenenses, il primo riscontrato in queste settimane.

Di fatto non c'è ancora un'ufficialità del ritorno in campo, ma questo numero ristretto di casi sembra poter dare il via libera per la ripresa. La data individuata è quella del 30 maggio, ma deve essere ancora confermata dalle autorità governative che devono approvare il protocollo per portare a termine la Primeira Liga e la Coppa di Portogallo. Tra i paletti di questo protocollo c'è il fatto che i calciatori si limitino ad avere rapporti con il solo staff del club, ossia che le squadre vadano in ritiro per completare queste dieci giornate senza passare da casa.

Altro parametro interessante è quello di disputare il campionato nel minor numero di stadi possibile, fatto che potrebbe portare a qualche piccolo ma significativo cambiamento.