Samir Handanovic
Samir Handanovic

Milano, 13 aprile 2021 – Samir Handanovic ancora una volta nella storia dell’Inter. Il portiere nerazzurro, con la partita di Cagliari, ha infatti raggiunto Ivano Bordon come maggior numero di presenze con la maglia nerazzurra. Sono 382 a testa, con lo sloveno che da qui a fine stagione diventerà il secondo portiere di sempre ma con Zenga ancora abbastanza distante.

Handanovic, i numeri: 500, 382 e 25

La stagione di Samir Handanovic è fatta di record. A febbraio raggiunse le 500 presenze in Serie A in carriera diventando il portiere straniero con più partite nella massima serie, in cui possiede un altro record, quello di rigori parati, cioè 25. Poi il Cagliari, con la presenza 382 in maglia nerazzurra è diventato il secondo di sempre al fianco di Ivano Bordon, che proprio oggi compie 70 anni. In testa a questa speciale classifica c’è Walter Zenga, ancora lontano con 473 presenze totali con l’Inter. Ma chissà che Handanovic non possa arrivarci giocando ancora per un paio di stagioni in nerazzurro.

Bordon dal 1970, con il record di imbattibilità

Il debutto di Bordon avvenne nel novembre 1970 quando subentrò all’infortunato Vieri in un derby perso 1-0 contro il Milan per via di un gol di Rivera. Ma con 9 presenze arrivò comunque lo Scudetto nella stagione 1970/1971, replicato nel 1980 quando Bordon ottenne il record di imbattibilità per un portiere dell’Inter: furono 686 minuti senza subire reti dalla giornata 4 alla giornata 11. Non solo tricolore, Bordon infatti è stato per due volte campione del mondo, la prima da giocatore nel 1982 come riserva di Dino Zoff, la seconda da preparatore dei portieri con Marcello Lippi nel 2006.

Inter meglio del Milan

Ci sono poi i record dell’Inter di Conte. Sono undici vittorie nel girone di ritorno, una striscia superiore a quella del Milan nel 1989/1990 con 10 successi di fila, lo riporta Inter.it. Poi la difesa, capeggiata proprio da Handanovic, con 9 partite con rete inviolata negli ultimi 13 match di Serie A. Senza dimenticare San Siro, dove l’Inter vince da 12 partite in fila, una striscia ottenuta nel 1950, 1971 e 2011. Non solo difesa, anche gol: la squadra di Conte segna ininterrottamente al Meazza dal 22 luglio 2020 per un totale di 16 partite consecutive con almeno un gol segnato in casa.

Leggi anche - Serie A, il Sassuolo espugna Benevento