Wesley Fofana (Ansa)
Wesley Fofana (Ansa)

Bologna, 27 aprile 2021 - La Premier League ha concesso un break per aiutare i calciatori di fede musulmana. Quanto accaduto ieri in Leicester City-Crystal Palace è un unicum nella storia del calcio inglese: l'arbitro ha interrotto la partita al 30' del primo tempo per permettere ai calciatori in periodo di Ramadan di mangiare qualcosa al calare del sole.

Fofana: "Queste cose rendono il calcio meraviglioso"


I calciatori di fede musulmana si trovano attualmente in periodo di Ramadan. Sono tantissimi i professionisti che rimangono a digiuno per osservare questa tradizione della loro religione, pregiudicando, in parte, anche le loro prestazioni sportive. La Premier League ha deciso dunque di intervenire per la prima volta ieri sera, durante Leicester-Crystal Palace.

In campo c'erano Wesley Fofana e Cheikhou Kouyate, entrambi impegnati ad osservare il Ramadan e a cui l'arbitro ha concesso un break alla mezz'ora del primo tempo per assumere dei gel energetici a bordo campo. Una volta calato il sole, infatti, i musulmani possono mangiare e bere.

Fofana ha affidato ai suoi profili social il ringraziamento per quanto accaduto ieri sera nel Monday Night: "Volevo ringraziare la Premier League e il Crystal Palace, Vicente Guaita (il portiere che ha atteso ad effettuare il rinvio dal fondo, ndr) e tutte le Foxes per avermi permesso di fare questo break nel mezzo della partita. Queste cose sono ciò che rende il calcio meraviglioso".

Leggi anche: Andata semifinali Champions League, formazioni e orari tv