Paul Pogba
Paul Pogba

Milano, 14 febbraio 2020 - "A Pogba di certo non dispiacerebbe tornare a Torino. Ma ne riparliamo dopo l'Europeo". Ci pensa direttamente Mino Raiola, presente a San Siro per vedere da vicino molti dei suoi assistiti in azione nella semifinale d'andata di Coppa Italia fra Milan e Juventus, a far sognare i tifosi bianconeri. Il centrocampista francese rappresenta uno dei grandi obiettivi della società piemontese per la prossima campagna acquisti e le parole del suo agente non possono che alimentare le speranze della dirigenza di riportare il classe '93 all'ombra della Mole. 

"Quando si parla di Pogba si parla sempre di grandi squadre interessate a lui. Ora è del Manchester, vediamo - ha detto Raiola - Rivederlo alla Juve? Nulla è impossibile nel calciomercato, soprattutto se c’è la volontà da entrambe le parti. L’Italia è il secondo paese di Pogba, così come per Zlatan, e a Paul non dispiace di certo l’idea di tornare in bianconero, ma è ancora troppo presto per parlare di queste cose. C’è di mezzo ancora un campionato e soprattutto un Europeo, una manifestazione che può cambiare molte cose e che toglie molta concentrazione ai giocatori". 

Europeo al quale prenderà parte anche un altro giocatore della scuderia Raiola come Matthijs de Ligt, che ieri sera ha duellato per la prima volta in carriera con Zlatan Ibrahimovic. "E' stato emozionante. Vedo un’epoca nuova cominciare e un’epoca che sta agli ultimi sgoccioli anche se potrebbe durare ancora 10 anni - il pensiero dell'agente italo-olandese - Certo, per De Ligt sarebbe stato meglio avere un professore come Chiellini al proprio fianco, perché è difficile essere buttato subito nella mischia".