Stefano Pioli
Stefano Pioli

Milano, 19 dicembre 2020 - Dopo i due pareggi consecutivi con Parma e Genoa, il Milan prova a ritrovare la vittoria per difendere il suo primato in classifica. Sulla strada dei rossoneri ecco però il Sassuolo, la rivelazione con la "r" maiuscola di questo avvio di stagione. I neroverdi sono attualmente quinti in classifica - in coabitazione con il Napoli - ad appena cinque lunghezze dal Diavolo e in casa hanno perso solo una volta, contro l'Inter. Insomma, per la truppa di Stefano Pioli si prospetta un match a dir poco complicato, anche perché al Mapei Stadium (calcio d'inizio alle 15) mancherà ancora una volta Zlatan Ibrahimovic, che nella giornata di ieri ha accusato problemi al polpaccio sinistro

Le condizioni di Ibra

"Chiaro che ieri è stata una giornata particolare e difficile. Prima dell’allenamento eravamo convinti, lui per primo, che potesse essere disponibile per domani, per uno spezzone di gara. Purtroppo - dice Pioli - c’è stato qualche intoppo. Mi è dispiaciuto molto per lui, aveva voglia di rientrare per aiutare la squadra. E’ forte, è un campione, tornerà più forte di prima. Le alternative ci sono, i ragazzi sono pronti". Chiaro però che con un Ibra tutt'altro che in perfette condizioni, si cominci a guardare al mercato in cerca di un possibile sostituto. "Io credo, come crede anche la società, che se ci sarà la possibilità di migliorare questo organico lo faremo. Dipenderà dalle situazioni che si verranno a creare, dal livello a cui riusciremo ad arrivare”. 

Consapevolezza

Un livello, quello toccato finora dalle prestazioni rossonere, decisamente più alto rispetto anche alle più rosee aspettative. "Noi sappiamo quello che stiamo facendo, qual è il nostro percorso. Da gennaio ad oggi le prestazioni e risultati sono stati positivi. Il dato interessante è che abbiamo 15 punti in più rispetto all’anno scorso - sottolinea l'allenatore del Milan - Significa molto per la nostra crescita, per la nostra consapevolezza, per ciò che riusciamo a mettere in campo. Ora però la classifica è più corta, il campionato è più difficile ed equilibrato. C’era da aspettarselo con gli avversari forti che ci sono”.

Elogio al Sassuolo

Uno di questi è proprio il Sassuolo. "Affrontiamo una squadra che sta bene in campo, con determinate caratteristiche, che ha fatto risultati importanti all’inizio seppur con tante assenze. Ora hanno recuperato giocatori nel reparto offensivo. Dovremo capire bene le situazioni, è una formazione e da affrontare con grande rispetto e grande attenzione. Hanno qualità e sono ben allenati, quindi bisognerà essere attenti e lucidi dal punto di vista tattico. Abbiamo assenze importanti, ma abbiamo dimostrato di essere una squadra tosta”.

Leggi anche: I risultati della 13° giornata di serie A