Andrea Petagna (Ansa)
Andrea Petagna (Ansa)

Napoli, 28 giugno 2021 - Tra gli osservati speciali agli occhi del neo allenatore Luciano Spalletti c'è indubbiamente Andrea Petagna, che non ha convinto proprio del tutto nella sua prima stagione al Napoli. La palla passa proprio al club partenopeo che, dopo un consulto col tecnico di Certaldo, valuterà il da farsi con l'ex Spal: in ballo anche una clamorosa cessione a titolo definitivo.

Un matrimonio difficile

 Clamorosa più che altro per la tempistica: pensare che l'avventura in azzurro del classe '95 dopo i quasi 20 milioni spesi da Aurelio De Laurentiis a gennaio 2020 possa essere vicina alla conclusione lascia non pochi interrogativi. Si comincia dal principio, quando negli uffici di Castel Volturno iniziò a balenare l'idea di un acquisto che agli occhi più esperti già appariva poco adatto al gioco del Napoli. La giustificazione data all'epoca fu che in fondo Petagna, al di là della mole che lo rende spesso poco piacevole alla vista, è un attaccante capace anche di lavorare per la squadra senza rallentare la manovra offensiva: un'affermazione non del tutto falsa, come ha avuto modo di verificare varie volte Gennaro Gattuso. Poi c'è un altro dato di fatto: l'ex Spal non è una punta dal gol facile. Quel gol facile che invece il club partenopeo cercava in un momento in cui il reparto avanzato era in difficoltà proprio in tal senso. Insomma, il matrimonio Petagna-Napoli non è partito sotto i migliori auspici e non è detto che l'ariete friulano possa avere una chance di riscatto nonostante l'arrivo di Spalletti, che comunque a Dimaro valuterà tutti i giocatori a sua disposizione.

Ipotesi scambio con l'Inter

Solo a quel punto sarà deciso il destino dell'ex Spal, che comunque, in caso di offerte all'altezza delle aspettative, appare tutt'altro che incedibile. Squadre interessate alla punta non mancano e pure di alto livello: un esempio è l'Inter, che sul piatto potrebbe mettere il cartellino di uno tra Matias Vecino e Roberto Gagliardini. Quest'ultimo in particolare piace non poco a Spalletti e, tra l'altro, ha una valutazione molto simile a quella di Petagna (una cifra compresa tra 15 e 18 milioni). Più defilato c'è il Torino, che prima di sferrare l'eventuale assalto per il classe '95 deve prima cedere Andrea Belotti, attualmente impegnato a Euro 2020: solo a quel punto i granata potrebbero pensare davvero a Petagna, che spera innanzitutto di far cambiare idea a Spalletti e a tutto il Napoli, che però sembra avere altre idee. Una su tutte: tenere in rosa Gennaro Tutino per il ruolo di terzo attaccante.

Leggi anche - Napoli, a sorpresa Maksimovic vuole rimanere