Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
22 mag 2022

Lazio, Pedro: "Dobbiamo lavorare per la Champions. Ringrazio i tifosi"

Lo spagnolo ha parlato degli obiettivi futuri e ha tracciato un bilancio di questa stagione

22 mag 2022
Pedro ha parlato del suo primo anno in biancoceleste
Pedro ha parlato del suo primo anno in biancoceleste
Pedro ha parlato del suo primo anno in biancoceleste
Pedro ha parlato del suo primo anno in biancoceleste

Roma, 22 maggio 2022 - Non è arrivata una vittoria nell'ultima partita stagionale della Lazio, ma un rocambolesco 3-3 contro il Verona che comunque non sconvolge gli equilibri della classifica. A segnare il gol del momentaneo vantaggio biancoceleste ci ha pensato Pedro, uno dei veterani della squadra guidata da Maurizio Sarri e che ha avuto un buon impatto nel suo primo anno trascorso nell'altra sponda del Tevere.

Serie A, lotta scudetto all'ultima giornata: Milan-Sassuolo e Inter-Sampdoria

Il bilancio della stagione

A Lazio Style Channel Pedro ha fatto il bilancio della stagione, chiusa con il bottino di 9 gol segnati in totale: "Una cifra buona, i numeri sono buoni. Dopo Natale ho avuto tanti infortuni, ho perso tante gare in cui avrei potuto aiutare la squadra. È un peccato! Comunque sono felice, alla fine abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, che era arrivare al quinto posto. L’anno prossimo possiamo fare tante altre cose buone. Dobbiamo lavorare per la Champions, credo che questa squadra possa farcela senza problemi". Poi lo spagnolo ha parlato del rapporto con Sarri e con i suoi compagni e del lavoro svolto nell'ultimo anno a Formello: "Mi trovo bene. Lavoro tutti i giorni per arrivare alla miglior forma. È stato un peccato non aver potuto aiutare la squadra come avrei voluto. Alla fine sono contento, abbiamo giocato bene, credo che stiamo migliorando tanto. Dobbiamo continuare così con quest’idea, con quello che il mister vuole fare".

Un pensiero sul futuro

La carriera di Pedro è tutt'altro che finita. Anche se non è più un ragazzino, lo spagnolo pensa ancora al futuro che sarà ovviamente alla Lazio: "Siamo cresciuti tanto, tanti giocatori sono migliorati. Dobbiamo continuare così. Abbiamo raggiunto l’idea che vuole Sarri. Ciro è stato il capocannoniere, tanti altri hanno fatto un lavoro impressionante. Possiamo ancora migliorare". Per finire un pensiero ai tifosi: "E' sempre uno stadio speciale per me, volevo questa vittoria per i tifosi che sono stati sempre vicini alla squadra e a me. Sapevamo che anche col pareggio saremmo arrivati quinti, ma io volevo vincere a tutti i costi. Alla fine non ce l'abbiamo fatta, ma devo comunque ringraziare tutti per quest’anno".

Leggi anche - Fiorentina-Juve 2-0: la viola è in Conference

ADA COTUGNO

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?