Un momento della sfida (Acerboni / FotoCastellani)
Un momento della sfida (Acerboni / FotoCastellani)

Pistoia, 13 dicembre 2020 - Grazie, capitano. La Pistoiese batte di misura il Livorno grazie al gol dell’ex, Francesco Valiani, pistoiese, oggi capitano degli arancioni. Col pieno recupero di Simonetti, Pistoiese a organico completo, Livorno privo degli infortunati Canessa, Pallecchi e Sosa. Il primo tempo vede il Livorno fare la partita – o perlomeno provarci – e la Pistoiese difendersi con ordine. Gli uomini affidati da qualche settimana a Riolfo corrono di più e sono senz’altro più attenti rispetto all’ultima uscita, a Lecco. I labronici non riescono a essere incisivi. Poco, pochissimo resta sul taccuino. Al 5’ Gucci manca la deviazione di testa da pochi passi in seguito a un corner di Valiani.

Non passa neppure un minuto che gli arancioni passano in vantaggio: capitan Valiani, il migliore dei 22 in campo, scocca un rasoterra vincente dal limite dell’area. All’8 bel diagonale dalla sinistra di Gemignani: Perucchini mette in calcio d’angolo. Al 19’ punizione telefonata di Mazzeo: nessun problema per l’estremo difensore arancione. Al 27’ calcio piazzato di Mazzeo dalla destra che trova la testa di Murilo: il pallone termina a lato della porta difesa da Perucchini.

Al 37’ diagonale dalla destra di Pierozzi, con Stancampiano che devia in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, il Livorno recupera la sfera e parte a tutta bitta, ma è bloccato ai sedici metri da una prodigiosa rimonta di Spinozzi. La prima frazione di gioco finisce con i padroni di casa avanti nel punteggio. Stesso refrain in avvio di ripresa: Livorno a fare possesso palla, spesso sterile, Pistoiese dietro, pronta a ripartire in contropiede. La prima occasione, al 10’, è orange, con Chinellato che spara in bocca al portiere.

Al 13’ forte diagonale dalla destra di Parisi, con Perucchini che si salva in angolo. Al 17’ Haoudi prova a imitare Valiani, calciando dai 16 metri, ma la palla sibila alla destra di Perucchini perdendosi sul fondo. Al 25’ si fa notare Marsura: pregevole slalom e calcio pulito, ma il pallone è parato da Perucchini. Al 31’ gli arancioni reclamano il penalty per un presunto fallo di mano di Gemignani sulla conclusione ravvicinata di Pierozzi. La partita, in pratica, termina qui. Anzi, nel finale sono gli arancioni ad attaccare: per il Livorno le energie erano finite.
TABELLINO:
PISTOIESE - LIVORNO 1-0
PISTOIESE (4-3-1-2): Perucchini; Pierozzi, Camilleri (33’ st Romagnoli), Solerio, Simonti; Tempesti, Spinozzi, Simonetti; Valiani; Gucci, Chinellato.
In panchina: Vivoli, Llamas, Cerretelli, Mazzarani, Salvi, Cesarini, Mal, Stoppa, Renzi, Romani, Rondinella.
Allenatore: Riolfo.
LIVORNO (4-4-2): Stancampiano; Parisi, Di Gennaro, Deverlan, Gemignani; Bussaglia (21’ st Marsura), Agazzi, Haoudi (28’ st Braken), Porcino (14’ st Piccoli); Murilo, Mazzeo.
In panchina: Matysiak, Saimte, Pecchia, Morelli, Maiorino, Fremura.
Allenatore: Dal Canto.
ARBITRO: Nicolini di Brescia.
RETE: 6’ pt Valiani.
NOTE: pomeriggio sereno, terreno da gioco in condizioni discrete, partita a porte chiuse. Espulsi: 47’ st Biato e Pantera della Pistoiese. Ammoniti: Tempesti, Camilleri, Di Gennaro, Deverlan, Spinozzi, Parisi. Angoli: 5-3 per il Livorno. Recupero: 0’ pt + 3’ st. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Paolo Rossi.

Gianluca Barni