Petagna esulta dopo il rigore (Ansa)
Petagna esulta dopo il rigore (Ansa)

Parma, 8 marzo 2020 - Un perfetto rigore di Petagna consente alla SPAL di espugnare il deserto Tardini e far suo il derby emiliano con il Parma. Da ricordare che il match è iniziato con 75’ di ritardo, in quanto si era paventata la possibilità del blocco del turno per l’emergenza del Coronavirus, che sta attanagliando l’Italia. Con questi tre punti, gli uomini di Di Biagio tengono viva la speranza della salvezza; quelli di D’Aversa (oggi squalificato), invece, vedono allontanarsi il sesto posto.

La cronaca. Primo tempo a reti bianche nel derby emiliano tra Parma e SPAL. In un clima surreale, le due compagini fanno il massimo per trovare la via del gol, ma le occasioni sono pochissime. Al 18’ giunge il primo lampo del match con il Parma che si rende pericoloso con Gagliolo, il suo diagonale sinistro si spegne di un soffio sul fondo. Passano tre minuti e lo stesso Gagliolo si rende protagonista, questa volta in fase difensiva: il numero 28 anticipa Petagna e salva i suoi dal possibile svantaggio. Successivamente, al 40’ gli uomini di D’Aversa, oggi squalificato (in panchina il vice Tarozzi), ci provano con Gervinho, ma Vicari è abile ad immolarsi e respingere due volte la conclusione dell’attaccante ivoriano. Sessanta secondi e gli ospiti ci provano con Valoti dalla distanza, il rasoterra del numero 8 fa la barba al palo. Da ricordare che il match è iniziato con 75’ minuti di ritardo, in quanto si era paventata la possibilità di bloccare l’intero turno per l’emergenza Coronavirus che sta tenendo sotto scacco il Nord Italia in particolare.

Un preciso calcio di rigore di Petagna permette alla SPAL di fare suo il derby emiliano. Il secondo tempo è decisamente più frizzante e nel giro dei primi due minuti sia Parma che SPAL sfiorano il vantaggio: al 47’ Kulusevski ci prova con un tiro a giro, mentre al 48’ Colombi si ritrova tra le braccia dopo l’ottima girata volante di Valoti. Al 65’, poi, i padroni di casa si divorano l’1-0 con Gervinho, che da ottima posizione calcia alto; da segnalare l’erroraccio di Missiroli in fase difensiva. Trascorrono due minuti e la SPAL passa: Valoti si avventa su una palla in area di rigore e Bruno Alves, nel tentativo di anticiparlo, lo calcia. Pairetto decreta il rigore e conferma la decisione dopo un chek al VAR. Dal dischetto Petagna è glaciale e spiazza Colombi. A 9’ dal termine Gervinho ha sulla testa il pallone dell’1-1, ma la sfera si spegne tra le braccia di Berisha. Tre punti d’oro in chiave salvezza per gli uomini di Di Biagio (prima vittoria per l’ex allenatore dell’Under 21 sulla panchina estense); al contrario, passo indietro rispetto alla zona Europa League per gli uomini di D’Aversa.




Tabellino 

Parma (4-3-3): Colombi; Darmian (88’ Siligardi), Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Grassi, Brugman (73’ Caprari), Kurtic; Kulusevski (82’ Karamoh), Cornelius, Gervinho. Allenatore: Roberto D'Aversa (in panchina Andrea Tarozzi)

SPAL (4-3-3): Berisha; Cionek, Bonifazi, Vicari, Reca (34’ Felipe); Missiroli, Valdifiori, Murgia (90’ Tunjov); Valoti, Petagna, Fares (62’ Sala). Allenatore: Luigi Di Biagio

Ammoniti: Brugman, Gagliolo (P); Felipe (S)

Arbitro: Luca Pairetto