Parma-Genoa, Kucka in gol (Lapresse)
Parma-Genoa, Kucka in gol (Lapresse)

Parma, 9 marzo 2019 - L’ex Kucka consente al Parma di far suo l’anticipo delle 18 contro il Genoa. I ducali, con questi tre punti, toccano quota 33 e ritrovano la vittoria tra le mura amiche dopo quattro sconfitte consecutive (Roma, Spal, Inter e Napoli). Al contrario, si ferma a sei la striscia di risultati utili consecutivi per la truppa allenata da Prandelli.

Parma-Genoa 1-0, rivivi la diretta

Serie A, dirette, risultati e gol

Cronaca. Regna l’equilibrio nel primo tempo tra Parma e Genoa. Le due compagini cercano di rendersi pericolose, ma le difese si annullano. Poche le occasioni degne di nota. Al 2’ il Genoa si fa pericolo con Criscito: Sepe, con qualche piccolo affanno, sventa la conclusione del numero 4 dai 25 metri. Centoventi secondi e gli ospiti si affacciano nuovamente in attacco, il tiro cross di Bessa, però, termina sul fondo. Al 26’ il Parma si porta per la prima volta dalle parti di Jandrei: traversone di Siligardi e tentativo al volo di Dimarco, il portiere brasiliano non trattiene e la sfera va in angolo. Altri 11’ e i ducali costruiscono l’azione più pericolosa di tutto il primo tempo: punizione di Scozzarella, Inglese arpiona il pallone con il destro e con il sinistro va vicinissimo al gol dell’1-0.

Un gol dell’ex Kucka risolve la contesa in favore del Parma. Nella ripresa il match si anima dal 62’ in poi, prima le due compagini non creano occasioni. Sanabria sfiora il vantaggio per gli ospiti, la sua mezza rovesciata termina alta rispetto alla porta di Sepe. Passano quattro minuti e il Genoa è ancora pericoloso con Lerager: il centrocampista austriaco non riesce a sfruttare l’ottimo assist di Sanabria e la sua sforbiciata non centra la porta. Altri tre giri d’orologio ed è ancora Sanabria a rendersi pericoloso, il suo colpo di testa va fuori. Al 79’ giunge il gol vittoria per il Parma: dagli sviluppi di calcio d’angolo Kucka colpisce di testa, la sfera prima va sulle mani di Jandrei poi sbatte sulla traversa, Rigoni, sulla respinta, colpisce il palo, poi lo stesso numero 87, di prepotenza, spedisce la sfera in fondo al sacco. All’86’ Lazovic, per gli ospiti, prova il calcio da punizione, la sfera non trova il bersaglio grosso. Nel finale, prima Gervinho si divora il 2-0 poi Koaumè sfiora l’1-1. Gli uomini di D'Aversa, grazie a questo successo, tornano a conquistare i tre punti al “Tardini” dopo ben quattro ko consecutivi nello stadio di casa (Roma, Spal, Inter e Napoli). Il Genoa, altresì, riscopre il sapore della sconfitta dopo sei risultati utili.


Tabellino

Parma-Genoa 1-0
79’ Kucka

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Dimarco (84’ Bastoni); Kucka, Scozzarella (71’ Biabiany), Rigoni; Siligardi (87’ Sierralta), Inglese, Gervinho. Allenatore: Roberto D’Aversa

Genoa (4-3-3): Jandrei; Pedro Pereira (87’ Lapadula), Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic (81’ Pandev), Bessa (74’ Rolon); Lazovic, Sanabria, Kouamè. Allenatore: Cesare Prandelli

Ammoniti: Scozzarella, Bruno Alves (P); Radovanovic (G)

Arbitro: Sig. Juan Luca Sacchi