Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 feb 2022

Le pagelle della Juve con il Torino: De Ligt fa Vlahovic ma non basta

Dybala uscito al 53’ per infortunio: preoccupa in vista del Villarreal Andrea Belotti firma l’1-1 nel derby: in carriera ha segnato 4 gol alla Juventus

19 feb 2022
paolo grilli
Sport
Juventus� Dusan Vlahovic and Torino�s Koffi Djidji in action during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs Torino FC at the Allianz Stadium in Turin, Italy, 18 february 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Vlahovic in Juve-Torino (Ansa)
Juventus� Dusan Vlahovic and Torino�s Koffi Djidji in action during the italian Serie A soccer match Juventus FC vs Torino FC at the Allianz Stadium in Turin, Italy, 18 february 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Vlahovic in Juve-Torino (Ansa)

Torino,19 febbraio 2022 - Un De Ligt alla Vlahovic non basta alla Juve per tentare la vera fuga per il quarto posto. Derby stregato per la Juve, già senza mezza difesa in avvio (dopo Bonucci e Chiellini ko anche Rugani nel riscaldamento, e Pellegrini a gara in corso) ma pure inibiti da un Torino coriaceo, più incline a rischiare in una partita che non sarà mai come le altre. Di Belotti il pari di pura grinta che la squadra di Juric merita tutto, dopo aver costellato i 90 minuti di calcio tenace tanto da mettere diversi brividi a Szczesny. 

Juve-Torino 1-1

SZCZESNY 6,5. Con le mani o coi piedi allontana paure assortite. Può poco sul gol.

CUADRADO 5,5. Un po’ sulle sue rispetto allo standard e non tiene Brekalo sull’1-1.

DE LIGT 7,5. Subito un recupero monstre poi mette il mantello e firma l’1-0 in volo anticipando anche Vlahovic.

ALEX SANDRO 5,5. Riadattato a centrale, alza subito il livello della ruvidezza e non sfigura fino al guizzo di Belotti, che non riesce a seguire a centro area.

PELLEGRINI 6,5. Gettato nella mischia senza paracadute dopo il ko di Rugani, non perde occasione di mostrare la sua personalità. Poi va ko.

ZAKARIA 5,5. Dinamismo efficiente, senza fronzoli: ma poi lo svizzero cala.

LOCATELLI 5,5. Accenni di show in avvio poi si ritrova col fiato corto.

RABIOT 6. Sfiora il gol dopo una sgroppata, ma è l’unica fiammata in una gara accorta.

DYBALA 5. Un po’ ingolfato nelle idee e nella corsa, Paulo presidia senza inventare ed esce anzitempo per un fastidio muscolare.

VLAHOVIC 5. Quella con Bremer è una lotta fiera, antica. La spunta a modo suo il brasiliano, che disinnesca Dusan: a secco, deluso e sostituito.

MORATA 5,5. Ottava gara di fila in A senza e stavolta Alvaro non sa dare il solito contributo alla manovra. De Sciglio 6. Contrasti d’autore appena mette piede in campo. McKennie 6,5. Mette energia a palate. Arthur, Kean sv.

ALL. ALLEGRI 5,5. Il piano di vera fuga dall’Atalanta non riesce. Aveva una difesa rabberciata, ma è un antipasto amaro verso la Champions.

Voto squadra 5,5.

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic 5.5; Djidji 6, Bremer 6.5 (Buongiorno sv), Rodriguez 6; Singo 6 (Ansaldi sv), Lukic 5.5, Mandragora 6, Vojvoda 6; Pobega 5.5; Brekalo 6.5 (Pjaca sv); Belotti 7 (Sanabria sv). All. Juric 6,5. Voto squadra 6,5. Arbitro: Massa 6,5 P

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?