Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

 

Napoli, 1 dicembre 2020 - Dall'ipotesi del recupero lampo e del ritorno già contro il Milan alla dura realtà dei fatti: l'infortunio di Victor Osimhen è piuttosto serio, al punto che il rientro in campo appare ancora piuttosto lontano.

Ritorno ancora lontano

Il nigeriano salterà sicuramente le prossime due partite del Napoli, che giovedì sera dovrà vedersela contro l'AZ Alkmaar e domenica con il Crotone. Insomma, due sfide sulla carta non impossibili, soprattutto quella di campionato, ma nello stesso tempo delicate appunto per il medesimo motivo: sbagliare una delle due potrebbe far tornare a galla i recenti fantasmi che sono stati spazzati via dal roboante successo sulla Roma nella notte di Diego Armando Maradona. La curiosità di tifosi e addetti ai lavori riguarda in un certo senso proprio il dopo Pibe de Oro, per dirla così: svanita la carica emotiva arrivata dalla tragica notizia della scomparsa dell'asso argentino, gli azzurri sapranno trovare quella continuità che finora è un po' mancata? Paradossalmente l'assenza di un Osimhen ancora acerbo per reggere sulle spalle il peso di un intero reparto potrebbe essere un aiuto per i partenopei, che nei prossimi due delicatissimi impegni punteranno sull'usato sicuro. E che usato: il ritorno al gol di Dries Mertens dopo un lungo digiuno toglie tanta ansia a un attacco che spesso ha steccato, non riuscendo a concretizzare mai tutte le occasioni create. Questo almeno era lo scenario prima di travolgere senza pietà la Roma nella notte più emozionante.

La trappola calabrese

Una notte che potrebbe aver segnato uan svolta totale nella stagione azzurra in ottica scudetto: a patto di trovare la suddetta continuità. Il Crotone in tal senso è una bella trappola: lo sa bene la Juventus, fermata da una squadra che deve ancora trovare il primo successo in campionato e che, a dispetto della classifica, pratica un calcio piuttosto offensivo e piacevole alla vista (ma evidentemente poco efficace). Insomma, il risultato finale potrebbe essere meno scontato del previsto, mentre di sicuro c'è lo scontro mancato tra i connazionali Osimhen e Simy. A marcare visita sarà il nigeriano del Napoli, che potrebbe rientrare a metà mese: il condizionale è d'obbligo, dato che l'ex Lille è alle prese con un infortunio fastidioso soprattutto per quanto riguarda la questione dolore. Dalle parti di Castel Volturno non c'è voglia di rischiare e affrettare i tempi: specialmente ora che Mertens ha riallacciato il filo con il gol anche grazie al ritorno nella sua zolla preferita del campo.