23 nov 2021

Napoli, tre mesi di stop per Osimhen: diverse fratture al viso

Operazione riuscita per l'attaccante azzurro, che contro l'Inter si era infortunato

francesco bocchini
Sport
L'uscita dal campo di Osimhen
L'uscita dal campo di Osimhen

Napoli, 23 novembre 2021 - La tegola per il Napoli era nell'aria ed è arrivata: gli azzurri dovranno rinunciare per almeno tre mesi a Victor Osimhen, operatosi in giornata presso la clinica Ruesh a causa delle fratture multiple al viso riportate durante la gara contro l’Inter. "Victor Osimhen è stato operato questa mattina dal Prof. Tartaro, coadiuvato dal dott. Mario Santagata ed alla presenza del dott. Canonico, per un intervento di riduzione e contenzione delle fratture pluriframmentarie e scomposte dell’osso malare, dell’arco e del pomello zigomatico, del pavimento e della parete laterale dell’orbita, e della diastasi della sutura fronto-zigomatica. La sintesi dei monconi ossei è stata fatta tramite placche e viti in titanio - fa sapere il club campano - Il giocatore sta bene e resterà in osservazione per qualche giorno. La prognosi è stimata in circa 90 giorni". 

Mertens o Petagna per sostituirlo

Un tempo di recupero che non permetterà all'attaccante ex Lille di rispondere alla chiamata della propria Nazionale per la Coppa d'Africa e che priverà il Napoli di una pedina fondamentale per tante e tante partite, fra cui diversi scontri diretti. Riguardo a quanto conti il classe '98 per Luciano Spalletti, basti pensare che finora il classe '98 ha messo a referto nove reti in 14 apparizioni. A Dries Mertens e Andrea Petagna il compito di farlo rimpiangere il meno possibile. 

"Danno devastante"

"L’infortunio di Victor Osimhen non è stato una semplice fattura allo zigomo, ma ha interessato anche diverse ossa del viso. Non è stato un trauma da urto, bensì da compressione: la forza cinetica generata dallo schiacciamento del viso di Osimhen contro quello di Skriniar ha creato un danno devastante - il commento del professor Gianpaolo Tartaro, che ha seguito l'operazione - Per ricomporre le fratture ho dovuto inserire sei placche e ben diciotto viti. È ancora presto per parlare di tempi di recupero perché l’intervento è stato davvero complesso: le condizioni del viso del calciatore erano pessime ma garantisco che l’intervento sia perfettamente riuscito". 

Leggi anche: Inter-Shaktar probabili formazioni e orari tv

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?