Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 dic 2021

Napoli, Osimhen è di nuovo positivo al Covid-19

Per il nigeriano, esattamente come un anno fa, è fatale la permanenza in patria: da valutare ora la data del suo ritorno in Italia per il controllo decisivo

30 dic 2021
giusy anna maria d'alessio
Sport
Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

 

Napoli, 30 dicembre 2021 - Non c'è pace per Victor Osimhen e, di conseguenza, per il Napoli: il nigeriano, atteso domani in Italia per la visita di controllo decisiva per valutare il suo eventuale ritorno in campo, è risultato positivo al Covid-19 poco prima del suo imbarco che, a questo punto, slitta a data da destinarsi.

I nuovi scenari

 

"La SSC Napoli Spa comunica che il giocatore Victor James Osimhen è risultato positivo, asintomatico, al Covid-19 durante l'esecuzione del tampone prima del viaggio in Italia, dove domani era prevista una visita di controllo del Prof. Tartaro. Di conseguenza, le autorità locali hanno disposto l'isolamento del giocatore e il check-up sarà riprogrammato dopo la negativizzazione e il suo rientro in comunità.": è con questo comunicato che il club partenopeo annuncia quello che di fatto sembra un déjà-vu di quanto accaduto un anno fa, quando il nigeriano contrasse il virus dopo aver festeggiato in maniera scriteriata il proprio compleanno. Con la 'sottile' differenza che all'epoca in ballo non c'erano né la partecipazione alla Coppa d'Africa né il big match contro la Juventus. Oggi più che mai Osimhen rischia di saltare entrambi, con in particolare la presenza nella gara di Torino che risulta compromessa. Il focus va tutto sulla Coppa d'Africa, torneo che in realtà da tempo si sta trascinando con sé una lunga scia di polemiche e interrogativi: per il Napoli ma non solo. Il fronte del club partenopeo è quello più rovente sia perché di mezzo ci sono ben 4 giocatori (Kalidou Koulibaly, André Frank Zambo Anguissa e Adam Ounas oltre appunto al nigeriano) sia perché praticamente tutte le suddette pedine sono reduci da infortuni guariti giusto in tempo per partecipare a una delle competizioni più contestate dei tempi recenti.

Insigne e Fabian negativi
 

 Il caso più spinoso, ça va sans dire, riguarda proprio Osimhen, che inizialmente, dopo lo scontro choc con Milan Skriniar, sembrava in procinto di restare fermo per 3 mesi. Poi, un po' un recupero evidentemente più veloce del previsto, un po' la maschera miracolosa costruita ad hoc per la punta e un po' (tanto) la voglia matta di quest'ultimo di difendere i colori della propria Nazionale hanno sparigliato le carte in tavola: non senza generare un bel vortice di tensioni che potrebbe addirittura crescere qualora Osimhen, una volta tornato negativo, dovesse muoversi ancora senza prestare molta attenzione alle direttive del club partenopeo, che proprio ieri festeggiava la fine della quarantena per Lorenzo Insigne e Fabian Ruiz.

Leggi anche - Napoli, Meret nel mirino della Lazio
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?