Daniele Orsato
Daniele Orsato

Roma, 28 febbraio 2021 - Quello odierno è stato un giorno storico per il calcio italiano. Alfredo Trentalange, neo presidente dell'Aic (Associazione Italiana Arbitri), aveva già annunciato la svolta non appena eletto, qualche settimana fa. Ma un conto era immaginarsela, un altro viverla. Per la prima volta, un direttore di gara ancora in attività è intervenuto durante una trasmissione televisiva. E' toccato al navigato Daniele Orsato fare da 'cavia' per questo esperimento, di cui si capiranno i reali effetti solo nel lungo periodo. "Il presidente ha dato una grande occasione a tutti, sta a noi e agli addetti ai lavori cogliere questa possibilità e fare in modo che diventi una cosa usuale", il pensiero dell'arbitro veneto. 

"Un errore la mancata espulsione di Pjanic"

Il fischietto internazionale è stato ospite della trasmissione 90° minuto su Rai 2 e le curiosità di certo non sono mancate, a cominciare da una rivisitazione del famigerato episodio del contatto Pjanic-Rafinha in Inter-Juve del 2018, quando Orsato optò per non ammonire per la seconda volta il centrocampista bianconero. "Succede a tutti di sbagliare, noi inclusi. Siamo i primi ad ammetterlo e a soffrirne, per poi impegnarci a migliorare per fare in modo che non ricapiti. In quell'occasione sicuramente ho preso una decisione errata, lo capii subito dopo la partita riguardando il contatto - le parole di Orsato - La vicinanza non mi ha portato a vedere quello che poi ha mostrato la tv. L’ho vista in modo diverso, è stato un contrasto in volo e l’ho valutato male. Il Var non è potuto intervenire per cui resta l’errore”. 

Leggi anche: Inter-Genoa 3-0