Milena Bertolini, ct della Nazionale femminile
Milena Bertolini, ct della Nazionale femminile

Milano, 30 aprile 2021 - Saranno Svizzera, Romania, Croazia, Moldova e Lituania le avversarie dell'Italia nel girone di qualificazione ai Mondiali femminili del 2023 in programma in Australia e Nuova Zelanda. Così è stato deciso in occasione del sorteggio andato in scena nella giornata odierna e che ha visto coinvolte 51 nazionali, suddivise in nove raggruppamenti (tre da cinque squadre e sei da sei). Le gare avranno inizio nel prossimo settembre e termineranno un anno più tardi. Alla rassegna iridata vanno tutte le prime classificate, mentre le seconde si confronteranno nei play off per contendersi gli altri due pass per la fase finale. Un'altra selezione europea avrà la possibilità di qualificarsi attraverso gli spareggi interconfederali che si svolgeranno in Australia e Nuova Zelanda nell’autunno del 2022.

Svizzera pericolo numero uno

"L'equilibrio è tra la Svizzera e l'Italia. La Svizzera è una squadra forte, non dimentichiamoci che è arrivata prima nelle qualificazioni dell'Europeo 2017 - il commento del commissario tecnico azzurro, Milena Bertolini - Le altre sono avversarie da rispettare assolutamente: la Romania si sta affermando e anche tutte le altre squadre sono in crescita. Saranno partite sempre molto difficili, a livello internazionale non esistono più appuntamenti facili". 

Leggi anche: Crotone-Inter, probabili formazioni e dove vederla