Pietro Pellegri (Ansa)

Roma, 1 settembre 2018  - Roberto Mancini, ct azzurro, ha convocato 31 calciatori per la doppia sfida di Nations League con Polonia e Portogallo. Cinque le novità, tra queste il giovanissimo centravanti del Monaco Pellegri e il giallorosso Zaniolo, finora mai utilizzato nella Roma dal tecnico Di Francesco. 

L'Italia sarà opposta alla Polonia a Bologna, Stadio "Dall'Ara" venerdì 7 settembre, ore 20.45 e ai Campioni d'Europa in carica del Portogallo a Lisbona, "Estádio do Sport Lisboa e Benfica" lunedì 10 settembre, ore 20.45. 

Alla prima convocazione il portiere del Cagliari Alessio Cragno, per i difensori di Spal e Fiorentina Manuel Lazzari e Cristiano Biraghi, per il centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo, finalista lo scorso luglio con l'Under 19 al Campionato Europeo e per il classe 2001 Pietro Pellegri. Dall'Under 21 arriva Nicolò Barella.

Torna in azzurra Giorgio Chiellini, assente dal play off Mondiale con la Svezia del novembre 2017. 

La Nazionale si radunerà nella tarda serata di domani a Coverciano e lunedì pomeriggio sosterrà la prima seduta di allenamento per poi trasferirsi giovedì a Bologna alla vigilia del match con la Polonia. 

L'elenco dei convocati.

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Mattia Caldara (Milan), Giorgio Chiellini (Juventus), Domenico Criscito (Genoa), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Manuel Lazzari (Spal), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Davide Zappacosta (Chelsea);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Marco Benassi (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Mario Balotelli (Nizza), Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Giacomo Bonaventura (Milan), Federico Chiesa (Fiorentina), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Pietro Pellegri (Monaco), Simone Zaza (Torino).