Insigne esulta dopo il gol della gara di andata (Ansa)
Insigne esulta dopo il gol della gara di andata (Ansa)

Napoli, 10 maggio 2021 - L'ennesimo tonfo della Juventus ha addolcito ulteriormente il finale di campionato del Napoli, chiamato però a tenere la barra dritta nonostante l'attuale vantaggio sui bianconeri sia in termini di punti in classifica (70 contro 69) sia di differenza reti (+39 contro +33). Anche il calendario sulla carta sorride agli azzurri, che martedì 11 maggio alle 20.45 cercheranno di continuare la propria cavalcata Champions battendo tra le mura amiche un'Udinese virtualmente già salva.

Le probabili formazioni

 

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, M. Rui; F. Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All.: Gattuso

Udinese (3-5-1-1): Musso; De Maio, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Forestieri, Stryger Larsen; Pereyra; Okaka. All.: Gotti



 

 

Orari tv e dove vederla

 

Napoli-Udinese (fischio d'inizio alle 20.45) sarà trasmessa in diretta tv e in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport (numero 251 del satellite) e Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

 

 

 

 

Qui Napoli

 

Si allunga il vantaggio sulla Juventus ma, contemporaneamente, si affolla sempre di più anche l'infermeria: l'ultimo ingresso è quello di Mertens, che a causa degli ennesimi guai a una caviglia (un incubo per il belga in stagione) va a fare compagnia a Koulibaly, Lobotka, Ghoulam e Maksimovic. Nonostante gli impegni ravvicinati c'è quindi poca scelta per Gennaro Gattuso che tra i pali, nonostante il recupero ormai ultimato di Ospina, lancerà Meret, protetto da Manolas e Rrahmani come centrali (scelta obbligata dall'emergenza difensiva) e Di Lorenzo e Mario Rui come terzini. In mediana toccherà ancora a Demme e Fabian Ruiz, con il trio Politano-Zielinski-Insigne a supporto di un Osimhen in grande spolvero.

 

 

 

 

Qui Udinese

 

 

 

La fatidica soglia dei 40 punti, forse più simbolica che aritmetica in ottica salvezza, è stata tagliata dall'Udinese nello scorso turno grazie al pareggio piuttosto 'balneare' ottenuto contro il Bologna. In quella partita i friulani hanno visto peggiorare la propria emergenza infortuni, con Becao che ha raggiunto ai box Jajalo, Pussetto, Deulofeu, Nestorovski e Braaf. Ci sarà invece Musso tra i pali, assistito in difesa da De Maio, Bonifazi e Nuytinck. In cabina di regia agirà Walace, con De Paul e Forestieri come interni e Molina e Stryger Larsen come quinti, mentre la fase offensiva sarà invece affidata a Pereyra a supporto di Okaka.

Leggi anche - Calcio, la Salernitana in Serie A dopo 23 anni