Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 mar 2022

Napoli-Udinese 2-1: Osimhen ribalta i friulani

Il nigeriano vanifica la rete firmata nel primo tempo da Deulofeu ma poi viene ammonito: diffidato, salterà l'Atalanta

19 mar 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
Napoli's Nigerian forward Victor Osimhen (C) celebrates after scoring  his second goal during the Italian Serie A football match between Napoli and Udinese on March 19, 2022 at the Diego-Maradona stadium in Naples. (Photo by Filippo MONTEFORTE / AFP)
Victor Osimhen, autore di una doppietta all'Udinese (Ansa)
Napoli's Nigerian forward Victor Osimhen (C) celebrates after scoring  his second goal during the Italian Serie A football match between Napoli and Udinese on March 19, 2022 at the Diego-Maradona stadium in Naples. (Photo by Filippo MONTEFORTE / AFP)
Victor Osimhen, autore di una doppietta all'Udinese (Ansa)

Napoli, 19 marzo 2022 - Lo spauracchio Maradona sembrava palesarsi ancora quando Deulofeu ha portato in vantaggio l'Udinese gelando Fuorigrotta. Invece il Napoli stavolta non si scompone e attacca prima a testa bassa e poi con determinazione: l'emblema è ancora una volta Osimhen, che con una doppietta all'alba della ripresa ribalta i friulani (che nel finale perdono per espulsione Pablo Marì) e proietta momentaneamente gli azzurri in vetta alla classifica. Il nigeriano è come sempre foriero di gioie e dolori: la sua ritrovata verve offensiva dovrà necessariamente arrestarsi nel prossimo turno in casa dell'Atalanta che il numero 9 salterà a causa di un giallo ingenuo rimediato in diffida.

Primo tempo

 Il primo pericolo del match è di marca friulana: è l'8' e Beto con un destro su suggerimento di Molina impegna Ospina, che si disimpegna in due tempi. Gli azzurri replicano al 13' dagli sviluppi di un corner calciato da Politano: Koulibaly stacca e Silvestri replica con un volo plastico. L'Udinese è di nuovo pericolosa al 16' sull'asse Molina-Beto, ma quest'ultimo di testa, da buona posizione, non trova il bersaglio grosso. Al 20' con lo stesso fondamentale ci prova, sempre senza successo, il protagonista che non ti aspetti: Politano crossa e Insigne incorna alto sulla traversa. Gol sbagliato, gol subito: al 23' i friulani concretizzano il buon inizio con Deulofeu, che riceve la sfera da Pereyra e con un destro chirurgico buca Ospina. Al 32' il portiere colombiano vola e sventa il possibile raddoppio degli ospiti dopo il bel colpo di testa di Pablo Marì da calcio d'angolo. Sul ribaltamento non è da meno Silvestri, che replica alla grande al classico tiro a giro di Insigne: l'estremo difensore ospite è ancora più determinante al 41' nel respingere con i piedi la botta (tra l'altro deviata) di Fabian Ruiz, innescato da Anguissa. L'ultima occasione del primo tempo capita a Mario Rui, la cui conclusione viene smorzata in angolo.

Secondo tempo

 Al 52' il Napoli raddrizza la situazione con Osimhen, che su una punizione battuta da Mario Rui beffa Udogie e di testa trafigge Silvestri. Poco dopo il neo entrato Mertens (fuori Fabian) sfiora il sorpasso con un destro da posizione defilata. L'Udinese accusa il colpo ma al 57' torna pericolosa con l'ennesima stoccata di Deulofeu: Ospina stavolta si rifugia in angolo. Al 63' è invece implacabile Osimhen, che con un gran taglio sul primo palo capitalizza al meglio il suggerimento al volo di Di Lorenzo. All'80' Mertens cerca di chiudere i giochi, ma stavolta Silvestri non si fa sorprendere: fa decisamente peggio il suo compagno di squadra Pablo Marì, che entra duro su Zielinski e viene espulso, facendo di fatto calare il sipario sulle speranze di rimonta dell'Udinese.

Napoli, Spalletti: "Per lo scudetto dovremo andare oltre i nostri limiti"

Rivivi la diretta

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?